Opinione della Settimana

Generali: a Greco 3,5 milioni nel 2013

Per l’amministratore delegato 2,7 milioni di retribuzione fissa. Al presidente Galateri emolumenti per 1 milione

Nel 2013 l’amministratore delegato delle Generali Mario Greco (nella foto) ha ricevuto 3,5 milioni di euro, di cui 2,7 milioni di compensi fra parte fissa (1,3 milioni) e bonus (1,4 milioni). Altri 783 mila euro sono rimborsi di maggiori oneri fiscali, riconducibili al bonus di ingresso concordato nel 2012. È quanto emerge nella relazione sulle remunerazioni della compagnia triestina. Il presidente Gabriele Galateri ha ricevuto emolumenti per 1 milione.

Mario Greco (3) ImcAl direttore generale Sergio Balbinot nel 2013 Generali ha versato 3 milioni di euro, cifra composta per 1 milione da emolumenti, e per 2 milioni da bonus (1 milione da un piano di incentivazione a lungo termine deciso nel 2011). Al direttore generale Paolo Vagnone sono andati 1,6 milioni. Nella relazione viene ricordato anche il compenso di 1 milione riconosciuto all’ex direttore generale Raffaele Agrusti, oltre ai 6,1 milioni previsti per la cessazione del rapporto. Il consiglio, si ricorda, ha poi deliberato il 19 febbraio di quest’anno l’impugnazione giudiziale dell’accordo con Agrusti in sede giuslavoristica. L’importo non è quindi stato versato e la compagnia il 24 febbraio ha presentato ricorso alla sezione Lavoro del Tribunale di Trieste.

Tornando alla somma versata a Greco, al momento dell’ingresso del manager nel gruppo Generali era stato previsto un trattamento una tantum collegato alla perdita di incentivi da parte del precedente datore di lavoro (Zurich), sotto forma di 380.868 azioni della compagnia del Leone Alato, soggette per il 50% a un periodo di lock-up che terminerà il primo agosto 2015 e per il restante 50% il primo agosto 2018. L’entry bonus pattuito nel 2012 è stato poi erogato per cassa nel maggio 2013 a valle del via libera dell’assemblea degli azionisti e l’indennizzo corrisposto è a copertura delle conseguenze fiscali connesse alla tempistica di assegnazione della titolarità delle azioni rispetto a quanto contrattualmente pattuito. Quanto agli emolumenti riconosciuti a Greco, va sottolineato come la parte variabile legata al raggiungimento degli obiettivi di breve e lungo termine, sia maggiore della parte fissa. Generali ha annunciato pochi giorni fa di aver raggiunto per il 2013 i migliori risultati degli ultimi 6 anni. Nella politica di remunerazione delle Generali, oltre alla possibilità di erogare bonus, spunta la novità del «malus»: Nessun incentivo verrà erogato a un manager in caso di condotte dolose o gravemente colpose o di significativo deterioramento della situazione patrimoniale o finanziaria di Generali. Qualsiasi importo erogato, poi, sarà soggetto a clawback (restituzione degli importi corrisposti – ndIMC) nel caso in cui le performance considerate si siano rivelate non durature o effettive per effetto di condotte dolose o gravemente colpose. Inoltre, per ciascun anno viene fissato un livello predefinito di Solvency I ratio che, insieme a specifici obiettivi e limiti di rischio, rappresenta una soglia di accesso per la remunerazione variabile sia di breve che di lungo periodo: laddove tale livello non venga raggiunto, non avrà luogo alcuna erogazione.

Fonte: Corriere della Sera / ANSA (Articolo originale)

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.