News

ASSICURATORI E CONSUMATORI INSIEME PER MIGLIORARE LA CULTURA ECONOMICA IN ITALIA

Bilancio dell’iniziativa “Io e i rischi” su rischio, prevenzione e mutualità: in tre anni coinvolti 24 mila studenti e 900 classi in tutta Italia. Il Forum ANIA – Consumatori raccoglie l’appello di Fondazione Rosselli e AEEE Italia

Forum ANIA Consumatori HiResA margine della riunione del Forum ANIA – Consumatori dello scorso 10 aprile in cui, tra i vari argomenti di discussione, è stato preso atto dell’appello lanciato da studiosi e docenti per una maggiore diffusione della cultura economica nelle scuole italiane, il Presidente del Forum, Silvano Andriani, ha raccolto “con piacere” l’invito proveniente in tal senso da Fondazione Rosselli e da AEEE Italia: “Auspichiamo che nel nostro paese si sviluppino percorsi di studio orientati alle competenze di cittadinanza economica e all’educazione finanziaria”.

Siamo convinti – ha proseguito Andriani – che stimolare i ragazzi a pensare a questi temi significa aiutarli a pensare al futuro. Significa, soprattutto, aiutarli a governarlo e a gestirlo, invece di subirlo. Inoltre, riteniamo che una maggiore cultura economica dei giovani determini una maggiore consapevolezza nelle loro scelte future”.

E’ indispensabile che i consumatori dispongano delle conoscenze necessarie – ha sottolineato il presidente del Forum – prima di prendere decisioni finanziarie importanti per loro stessi e per le loro famiglie. Alcune conoscenze di base sono necessarie, ad esempio, per pianificare i costi dell’istruzione dei figli, per una gestione ponderata del credito, per ottenere una copertura assicurativa adeguata e per prepararsi al meglio alla pensione”.

Per questi motivi – ha concluso Andriani – assicuratori e consumatori si occupano di formazione assicurativa per gli operatori e i quadri delle associazioni dei consumatori e sviluppano lo schema educativo “Io e i rischi” volto all’educazione al rischio, alla prevenzione e alla mutualità per gli studenti e per le famiglie italiane. Nell’arco dei primi tre anni di attività, la nostra iniziativa ha già coinvolto oltre 24.000 ragazzi e circa 900 classi sparse su tutto il territorio nazionale”.

Articoli correlati
News

L’inflazione non è un rischio importante per gli assicuratori, dice JP Morgan

L’aumento dell’inflazione non solo è gestibile, ma non rappresenta un rischio…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Usa: salta l’accordo da $2,7 miliardi raggiunto da Calpers sui piani long term care

Il 30% dei potenziali beneficiari no ha sottoscritto l’intesa facendo scattare la clausola di…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Climate change: soltanto l’8% degli assicuratori preparati ad affrontarlo

Pubblicata survey di Capgemini-Efma sugli effetti del cambiamento climatico nell’industria delle…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.