Opinione della Settimana

Tomat porta il fondo Solidarietà Veneto a investire sulle Pmi

Il nuovo presidente: «Dobbiamo arrivare a 50 mila iscritti, aprire ai giovani, rompere il muro Cgil e finanziare le aziende»

Andrea Tomat (2) ImcRaggiungere quota 50 mila iscritti (+10%), «infrangere il muro della Cgil» e aprire la strada dell’equity per un ruolo più diretto verso le Pmi. Inizia così il mandato triennale di Andrea Tomat (nella foto) a Solidarietà Veneto. L’imprenditore della Lotto, ex presidente di Confindustria Veneto, è stato eletto ai vertici del Fondo pensione dei lavoratori veneti il 29 aprile scorso, ma la carica è stata ufficializzata ieri. Suo vice è stato eletto Maurizio Doppio. «C’è una componente sindacale che non può mancare. E la Cgil non deve togliere l’opportunità del fondo ai suoi iscritti – ha esordito Tomat Ho intenzione di incontrare quanto prima la segretaria regionale Elena Di Gregorio per far sì che si superino i vecchi schemi».

Solidarietà Veneto, primo fondo territoriale avviato in Italia nel 1990, è infatti promosso solo da Cisl e Uil, accanto a Confindustria, Confapi e alle associazioni artigiane. «Siamo nati per dare ai lavoratori una sicurezza aggiuntiva a quanto si accumula negli anni di impiego precisa Tomat . Abbiamo alle spalle una grossa crescita frutto di una gestione oculata del rischio e della spesa. Per questo oggi dobbiamo giocare un ruolo importante, soprattutto verso i giovani. Fare equity significa scommettere nelle imprese e creare nuova occupazione, oltre a far crescere il fondo. Stiamo lavorando per affinare uno schema di interventi d’accordo con i sindacati».

La crisi non ha intaccato il Fondo che ha chiuso il 2013 con un saldo positivo tra nuovi iscritti (circa 2mila) e uscite (mille). «L’apice al negativo l’abbiamo toccato negli anni 2009-2010 conferma il direttore Paolo Stefan . Nel 2013 abbiamo avuto una riduzione del 30% delle richieste di liquidazione anticipata rispetto al 2012. E nei primi mesi di quest’anno abbiamo segnato un ulteriore -25% rispetto lo stesso periodo del 2013». A dicembre il patrimonio del Fondo sommava 720 milioni (+113 milioni sul 2012) frutto delle entrate contributive (97 milioni) e della gestione finanziaria «prudente e diversificata» specifica il dg: «Per il secondo anno consecutivo, tutti e 4 i comparti di Solidarietà Veneto hanno fatto registrare rendimenti positivi». Il margine della gestione finanziaria (al lordo delle imposte) è pari nel 2013 a 37,8 milioni di euro, pari al 5,71% del patrimonio medio che, ad aprile 2014, è già salito a 755 milioni grazie ai 47.500 gli iscritti di 5.800 aziende.

Pochi ancora gli atipici e i liberi professionisti che figurano con una quota del 10% (circa 180 le adesioni al 2014, prevalentemente da Vicenza). La distribuzione totale conferma, comunque, il capoluogo berico in testa per numeri a quota 30%, seguito da Treviso (28%), Padova 14%, Venezia e Belluno 11%. Complessivamente il 79% degli associati proviene dal mondo industriale. Il settore più rappresentativo è quello metalmeccanico con il 38% degli associati, seguito da costruzioni-legno e moda con il 15%, alimentare con il 5% e grafici-cartai con il 4%. L’età media dei lavoratori iscritti è di poco inferiore ai 43 anni. «Solidarietà Veneto può giocare un ruolo cruciale ha chiuso Tomat . Per la prima volta nella storia dell’umanità, ci troviamo ad affrontare una situazione demografica dove il peso della popolazione in età anziana è, e sarà, sempre maggiore. E la previdenza complementare, ma anche temi legati alle coperture accessorie e sanitarie, saranno gli strumenti necessari per affrontare questo passaggio storico. Un ruolo che Solidarietà Veneto dovrà svolgere guardando ai giovani, il vero motore che può trainare tutti noi verso il futuro».

Autore: Eleonora Vallin – La Tribuna di Treviso

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.