Opinione della Settimana

Verso un nuovo consumatore "Millenial"

Elaborata per Genertel una ricerca di Boston Consulting sulle tendenze della società del futuro

Consumatori - Millenials ImcNasce il consumatore Millenial. Massimo Busetti, senior partner di Boston Consulting, leader mondiale nella consulenza strategica, ha elaborato per Genertel una ricerca sui cosiddetti «megatrend» (tracce di futuro), che sarà presentata oggi al convegno che inaugura la nuova sede di Genertel a Trieste. Abbandonati gli scenari cupi sulla fine del lavoro teorizzati dallo storico Francis Fukuyama, oggi le imprese devono interpretare una società multiglobale e interconnessa dove il lavoro diventa una fonte di incertezza ma anche di grandi opportunità nella nuova società digitale. Boston Consulting descrive un consumatore «millenial» che le aziende devono imparare a intercettare anche sui social media e sui touchscreen di telefonini e iPad. Passata la tempesta della crisi sopravviveranno solo le aziende che saranno riuscite a sintonizzarsi sulle nuove frequenze della società digitale. Google, Ryanair, Alibaba, Apple sono tutte imprese diventate leader globali proprio perché hanno saputo capire i megatrend. Sul fronte dei consumi la società si dividerà fra una popolazione sempre più anziana e bisognosa di protezione e una società giovane di nativi digitali: le imprese dovranno sempre più adattarsi a intercettare richieste e desideri di queste due realtà. Ci sarà una distruzione selettiva di posti e di lavoro e ne nasceranno di nuovi.

Fino a quando non si compirà questa transizione dovremo vivere in una terra di mezzo fatta di incertezze sul futuro. Nell’indagine (condotta a livello mondiale da Boston Consulting) emerge infatti che il 71% si sente ansioso sul futuro, il 56% risparmia meno di prima, appena il 9% pensa che i propri figli avranno un tenore di vita superiore al proprio e ben il 35% ha paura di perdere il posto. Dal rapporto emerge che nella società del rischio cresce il bisogno di protezione e di risposte adeguate verso la complessità del vivere quotidiano. Ad esempio il 57% degli interpellati è preoccupato per la propria pensione. Di fatto uno dei primi fattori di incertezza – come osserva Busetti – proviene dalla difficoltà di capire la trasformazione dei nuovi mestieri che imporranno un grande spirito di adattamento. Le nuove parole d’ordine sono mobilità, flessibilità e creazione selettiva di nuove mansioni: «Negli Usa il mercato del lavoro che crescerà di più riguarda il welfare e l’accudimento degli anziani. Fra i mestieri più richiesti ci sarà quello di infermiera». Un giovane che cerchi di muovere i primi passi nel mondo delle professioni dovrà tenersi lontano dai mestieri che più subiranno l’avanzata delle nuove tecnologie e potrebbero essere destinati a scomparire: Boston Consulting in questa classifica fa l’esempio dei contabili (sconfitti dai computer) seguiti dagli agenti immobiliari, dai macchinisti e persino da tassisti e dattilografi. Su un altro versante meglio prepararsi a un futuro da architetto “digitale“, esperto in stampanti in 3D, manager dell’energia che “sorvegliano” i consumi degli enti pubblici, consulenti del marchio, community manager. E un ruolo fondamentale lo avranno le imprese capaci di usare i big-data e di costruirsi una immagine forte su Internet.

Autore: Piercarlo Fiumanò – Il Piccolo

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.