Opinione della Settimana

FonSai, rinviati a giudizio un revisore e un attuario

Fondiaria SAI - Sede InteraIl Gup del tribunale di Torino, Paola Boemio, ha rinviato a giudizio Ambrogio Virgilio, revisore di Reconta Ernst & Young, e Riccardo Ottaviani, consulente esterno incaricato dalla società, per il reato di concorso in falso in bilancio relativo ai conti 2010 di Fondiaria Sai, compagnia entrata nella fusione a quattro che ha portato alla nascita di UnipolSai, così come i tre ex componenti del collegio sindacale, che hanno scelto di essere giudicati con rito abbreviato.

Per loro si tornerà in aula il prossimo 8 luglio, mentre il processo ai due revisori inizierà il 9 ottobre davanti i giudici della quarta sezione penale del tribunale di Torino. Il Gup ha anche disposto con decreto la possibilità di citare come responsabile civile la Reconta Ernst & Young.

Ottaviani e Virgilio sono accusati dai pm titolari dell’inchiesta, Vittorio Nessi e Marco Gianoglio, di non aver fatto emergere alcune criticità del bilancio 2010 della compagnia con riferimento all’appostazione di riserve sinistri insufficiente, e di non aver chiesto maggiori informazioni pur a fronte di anomalie evidenti.

Quest’inchiesta è uno stralcio del filone principale sulla passata gestione di Fondiaria Sai che vede sotto processo Salvatore Ligresti, la figlia Jonella e gli ex manager del gruppo, Fausto Marchionni, Antonio Talarico ed Emanuele Erbetta, per le accuse di manipolazione del mercato e falso in bilancio appunto sui conti 2010.

A proposito, invece, dell’inchiesta della procura di Milano per aggiotaggio nei confronti del management delle società coinvolte nella fusione a quattro Unipol Assicurazioni, Fondiaria Sai, Milano Assicurazioni e Premafin, oggi l’ad di Unipol, Carlo Cimbri, a margine dell’assemblea di Bankitalia, si è difeso sostenendo che “Unipol ha sempre operato nel rispetto della legge, lo ha sempre fatto e sempre lo faremo“. Cimbri ritiene che Unipol abbia operato “correttamente nell’ambito delle disposizioni vigenti, fornendo spiegazioni quando richieste dalle autorità competenti“.

Autore: Francesca Gerosa – Milano Finanza (Articolo originale)

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.