Opinione della Settimana

Previdenza, infermità sempre indennizzata

Prestazioni sempre garantite nel dubbio tra malattia e infortunio. Aggiornata la convenzione Inps-Inail sui casi di competenza incerta

Infortunio sul lavoro ImcPrestazione garantita al lavoratore infermo. Infatti, nei casi di dubbia competenza assicurativa tra Inps e Inail riceverà comunque un’indennità per tutte le giornate di assenza da lavoro. Ad erogarla sarà l’istituto che riceve per primo la segnalazione in misura del 50% dell’indennità per inabilità temporanea (Inail) ovvero del 100% dell’indennità di malattia (Inps). A stabilirlo, tra l’altro, è la nuova convenzione tra Inail e Inps che aggiorna le regole in vigore dal 2008 per l’erogazione dell’indennità ai lavoratori nei casi di dubbia competenza, approvata dall’Inail con determina n. 147/2014.

Malattia o infortunio? La convenzione regolamenta i rapporti tra i due istituti, Inps e Inail, ai fini dell’erogazione di un’indennità ai propri assicurati per i periodi di assenza dal lavoro dovuti ad eventi che non hanno una precisa collocazione tra quelli morbosi (malattia, gestita dall’Inps) o infortunistici (gestiti dall’Inail), al fine di preservare il reddito ai lavoratori. Si tratta di anticipazioni che poi trovano regolazione tra i due istituti interessati.

Le anticipazioni ai lavoratori. La convenzione prevede che l’istituto che abbia ricevuto per primo la denuncia/certificato del lavoratore deve corrispondergli, fino all’assunzione del caso da parte dell’istituto competente e comunque nei limiti del periodo massimo indennizzabili, le prestazioni precedentemente indicate. Le anticipazioni saranno oggetto di regolazione, con cadenza almeno annuale e con modalità da concordare tra i due istituti; gli oneri per le spese generali, nonché per eventuali visite ed accertamenti amministrativi e sanitari, invece, restano a carico dell’istituto che li ha sostenuti.

Modalità operative: Inail. I casi denunciati all’Inail relativi ai propri assicurati, per i quali dall’istruttoria amministrativa e/o dall’accertamento medico-legale sia stata esclusa l’indennizzabilità dell’evento in quanto infortunio o malattia professionale, sono di competenza Inps. Per tali casi l’Inail provvederà a inoltrare alla struttura territoriale competente dell’Inps, con la massima tempestività e in ogni caso entro i prescritti termini, una dichiarazione d’incompetenza motivata con l’illustrazione degli elementi di fatto e di diritto valutati e la connessione logica tra la valutazione effettuata e la determinazione assunta – corredata di tutta la documentazione amministrativa e sanitaria, compreso il prospetto delle indennità liquidate. Sarà cura dell’Inail comunicare all’interessato e al datore di lavoro, sempre entro gli stessi termini, l’esito dell’accertamento negativo e la relativa comunicazione all’Inps.

Modalità operative: Inps. I casi denunciati direttamente all’Inps dall’interessato, per i quali sia ravvisata la presenza di requisiti utili a qualificare l’evento come riconducibile alle fattispecie tutelate dalla normativa sull’assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali, ovvero che richiedano altri approfondimenti al fine di verificarne la natura, saranno segnalati dall’Inps alla struttura territoriale dell’Inail, con contestuale comunicazione al lavoratore interessato e al datore di lavoro, sempre entro i prescritti termini.

Termini. L’istituto che ha ricevuto la denuncia/certificato è tenuto a inviare la dichiarazione di propria incompetenza all’altro istituto entro 60 giorni dalla ricezione in caso di infortunio/malattia comune ed entro 90 giorni in caso di malattia professionale, ivi compresi i casi di esclusione. Questi ultimi, stabilisce la convenzione, saranno compiutamente definiti una circolare a firma congiunta Inps-Inail di prossima emanazione.

Autore: Daniele Cirioli – ItaliaOggi (Estratto articolo originale)

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.