News

Semestrale Swiss Life, utili e raccolta in crescita

Nel primo semestre 2014, il gruppo assicurativo elvetico ha aumentato del 3% l’utile netto a 487 milioni di franchi / 401 milioni di Euro. In crescita anche il volume dei premi: +5% a 10,8 miliardi di franchi / 8,9 miliardi di Euro. Il gruppo ha anche annunciato il rafforzamento nel settore Real Estate Asset Management con l’acquisizione della tedesca CORPUS SIREO

Swiss Life - Insegna ImcNel primo semestre 2014 il gruppo assicurativo elvetico Swiss Life ha incrementato l’utile netto del 3% a 487 milioni di franchi / 401 milioni di Euro. Il mercato domestico ha dato il maggior contributo al risultato operativo netto (cresciuto del 7% a 680 milioni di franchi / 560 milioni di Euro), sebbene con un risultato di settore in calo a 407 milioni di franchi dai 472 milioni della semestrale 2013. Come segnala la compagnia, il dato dei primi sei mesi 2013 “era stato favorito da un fattore straordinario positivo dell’ammontare di 60 milioni di franchi in seguito a nuove norme contabili per la valutazione di portafogli immobiliari“. Swiss Life Francia ha registrato un aumento dell’utile pari al 27% – passando a 97 milioni di euro dai 76 milioni del dato relativo alla semestrale 2013 – grazie “a una nuova progressione nella vendita di contratti vincolati a partecipazioni, a un buon risultato d’investimento nonché al miglioramento del combined ratio nei rami malattia e non vita“. In progresso del 2% a 41 milioni di Euro anche il contributo all’utile da parte di Swiss Life Germania. Più che raddoppiato invece il dato dell’unità di mercato International, passato da 8 a 18 milioni di franchi svizzeri “a seguito dell’aumento dell’efficienza“.

La concretizzazione sistematica del programma ‘Swiss Life 2015‘ porta i suoi frutti e rafforza la nostra posizione sul mercato“, ha affermato Patrick Frost, CEO del gruppo Swiss Life. “I più elevati proventi per commissioni e spese, una crescita redditizia con un ulteriore miglioramento del margine degli affari nuovi e un buon risultato d’investimento: questi sono i fattori principali del buon risultato ottenuto“.

Nei primi sei mesi dell’anno, il gruppo ha aumentato del 5% a 10,8 miliardi di franchi / 8,9 miliardi di Euro la raccolta premi rispetto al dato della semestrale 2013. Il mercato domestico ha registrato una crescita del 12% (6,6 miliardi di franchi / 5,43 miliardi di Euro), determinata in particolare dal settore della previdenza professionale con un apporto di 5,9 miliardi di franchi, in netto rialzo rispetto ai 5,3 miliardi dei primi sei mesi 2013. Aumento a doppia cifra anche nel settore dei clienti privati, i cui premi sono aumentati dell’11%, a 737 milioni di franchi. In Francia il volume dei premi è stato pari a 2,4 miliardi di franchi (+3,3% rispetto al dato della semestrale 2013). Il gruppo ha invece registrato un’inversione di tendenza in Germania, dove la raccolta premi è scesa dell’8% a 783 milioni di franchi / 644,8 milioni di Euro. In calo anche la raccolta premi dell’unità di mercato International, passata da 1,3 miliardi di franchi a 1 miliardo.

Il gruppo ha inoltre registrato ulteriori passi avanti nella realizzazione del piano “Swiss Life 2015“, incrementando al 2,4% (dal 2% del primo semestre 2013) il margine sulla nuova produzione. Nonostante gli investimenti effettuati in programmi di crescita e i miglioramenti dei processi si sono mantenuti mantenuti praticamente stabili anche i costi operativi (+1% a 674 milioni di franchi / 555 milioni di Euro). “Aver perseguito con disciplina i nostri obiettivi nell’ambito di ‘Swiss Life 2015’ – sottolinea il CEO Frost – ci ha permesso di realizzare risultati solidi nel primo semestre. Aumentiamo, così, il nostro impatto e creiamo buoni presupposti per proseguire la crescita e sviluppare ulteriormente il nostro gruppo in aree strategiche di affari“.

Il gruppo ha infine annunciato il rafforzamento della propria posizione nel settore Real Estate Asset Management attraverso l’acquisizione da tre casse di risparmio tedesche – con effetto retroattivo al 1° gennaio 2014 – di CORPUS SIREO, fornitore di servizi di gestione patrimoniale immobiliare leader in Germania. L’operazione prevede per la compagnia un esborso di 210 milioni di Euro.

Gli immobili rappresentano per Swiss Life un’area strategica centrale, in cui opera con successo da oltre 150 anni. Anche in Germania vantiamo di una grande esperienza nella gestione patrimoniale e, in particolare, nel settore immobiliare. Assieme a CORPUS SIREO possiamo ora ampliare queste attività e allargare la gamma di prodotti“, ha aggiunto Frost. “Oltre che in Svizzera e in Francia, Swiss Life diventa così un gestore patrimoniale immobiliare leader anche sul mercato tedesco. Questo ci supporterà nell’obiettivo strategico di diversificare le fonti di proventi“.

Gruppo Swiss Life – Semestrale 2014, riepilogo dati principali

Intermedia Channel

Articoli correlati
EsteroNews

Hong Kong: nel 2023 collocate polizze ‘per $7,6 miliardi a clienti della Cina continentale

Le vendite di polizze sono aumentate, sulla spinta della riapertura del confine continentale che ha…
Leggi di più
EsteroNews

Usa: ai massimi l’assicurazione sui municipal bond

I due principali assicuratori, Assured Guaranty Municipal Corp. e Build America Mutual, hanno…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

USA: Truist Financial sul punto di vendere attività assicurativa valutata $15 miliardi

La vendita di Truist Insurance Holdings, sesto broker assicurativo degli Stati Uniti, servirebbe a…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.