Opinione della Settimana

Citylife: «Partiti i lavori della torre sede di Generali»

Milano - Citylife (3) Imc

(Autore: Luigi Dell’Olio – Il Piccolo)

Parla l’amministratore delegato Armando Borghi: «Stiamo accelerando nello sviluppo del progetto»

La prima delle tre torri previste vicina al completamento. L’avvio delle locazioni negli immobili terminati. Il nuovo assetto organizzativo, che consente decisioni più rapide. A poco più di un mese dal suo insediamento, l’amministratore delegato di Citylife, Armando Borghi, concede la sua prima intervista per spiegare come procede il progetto di sviluppo immobiliare milanese, destinato a creare un quartiere innovativo dal punto di vista del verde e della mobilità, nell’area (oltre 360mila metri quadrati) che un tempo ospitava la fiera meneghina.

Citylife è nata dieci anni fa come cordata, composta da Allianz, Fonsai, Generali e Lamaro-Toti. Prima quest’ultima, poi la compagnia ai tempi guidata dai Ligresti si sono sfilate perché investiti dalla crisi immobiliare. Così le due compagnie assicurative si sono trasformate da soci finanziari in soci industriali, rilevando le quote degli ex-compagni di strada in un periodo in cui la crisi dell’immobiliare cominciava a mordere il freno e i prezzi scendevano soprattutto nel comparto degli uffici. La convivenza è durata fino a luglio di quest’anno, quando è stata siglata l’intesa per lo scioglimento: Generali è salita al 100% del capitale e Allianz ha acquisito la torre Isozaki (che dal 2016 ospiterà i dipendenti milanesi della società tedesca), oltre a una parte della componente residenziale dell’area.

«I lavori procedono bene», sottolinea Borghi. «La torre Isozaki è in fase di completamento, la torre Hadid (destinata a ospitare tutti i dipendenti di Generali presenti sulla piazza di Milano, vale a dire circa 3mila persone, ndr) è stata appaltata e i lavori sono già iniziati, così come per la parte retail. Inoltre, da poco abbiamo deciso di avviare le locazioni di due stabili, trovando un eccellente riscontro dal mercato». Lo scioglimento del contratto con Allianz offre una nuova prospettiva ai lavori: «Avere un unico azionista è un’opportunità per il progetto», sottolinea l’amministratore delegato, che è anche professore di Real estate finance alla Bocconi, e prima di arrivare in Generali svolgeva il ruolo di amministratore delegato per Gabetti Property Solutions. «I meccanismi decisionali sono più snelli e questo ci consente di accelerare con decisone sia nella fase di sviluppo, che di commercializzazione». Dei 536 appartamenti disponibili nelle aree residenziali già completate, finora circa la metà è stato venduto o affittato. «CityLife è un progetto unico», aggiunge. «Un perfetto mix di residenziale, terziario (sia uffici che commerciale), funzioni pubbliche, il tutto incastonato in un enorme parco pubblico che perfettamente si sposa con l’approccio verde degli edifici, che, ricordo essere per la parte residenziale in classe A e, per il terziario, Leed Gold».

Una volta completati i lavori – la nuova convenzione con il Comune indica come data il 2023, contro il 2016 inizialmente previsto -, Citylife sarà una delle più grandi aree pedonali d’Italia, con la circolazione delle auto e i parcheggi riservati esclusivamente ai piani interrati. Oltre a ospitare un museo di arte contemporanea e un parco pubblico con l’integrazione di percorsi ciclabili e pedonali e al Parco delle Sculture annunciato nei giorni scorsi.

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.