Opinione della Settimana

Il caso UnipolSai cambia le regole sull’aggiotaggio

UnipolSai HiRes Rettangolare(Fonte: Milano Finanza)

Non sarebbe opportuno né corretto scendere in valutazioni di merito che riguardino la vicenda UnipolSai, ora all’esame dell’Autorità giudiziaria per diversi aspetti, non potendo, per di più, coloro che dovessero risultare coinvolti, essere considerati colpevoli sino all’eventuale sentenza definitiva. Ma si deve, invece, segnalare la recente ordinanza della Procura generale della Cassazione che ha disposto il trasferimento dalla Procura di Milano a quella di Torino, sede di FonSai, del procedimento in questione, sulla base della considerazione che la competenza è del luogo in cui sono stati formati e deliberati i comunicati che sono ritenuti passibili di aver alimentato un presunto reato di aggiotaggio, rigettando così la tesi della competenza della Procura di Milano, città sede della borsa, il cui circuito trasmette i comunicati al mercato.

Si tratta di una decisione assai importante che, pur concernendo uno specifico caso – al quale vanno circoscritti i pronunciamenti dell’Autorità giudiziaria di questo tipo – tuttavia innova profondamente nella distribuzione della competenza territoriale e potrà avere una estensione. È un indirizzo che, più volte, abbiamo sostenuto su queste colonne, anche in nome dell’appropriatezza dell’ottemperanza al precetto costituzionale sul giudice naturale. L’indirizzo opposto ha fin qui portato a un’ abnorme concentrazione di indagini e processi a Milano che, se la scelta della Procura generale della Cassazione si affermerà, sarà nettamente ridimensionata per ciò che attiene ai reati finanziari, che saranno oggetto di indagini e di val per ciò che attiene ai reati finanziari,che saranno oggetto di indagini e di valutazioni da parte delle Procure competenti, formate da magistrati altrettanto preparati, aggiornati e scrupolosi di quanto lo siano quelli milanesi, mentre si andrà auspicabilmente concretizzando l’indirizzo del governo per la formazione e la specializzazione, nel campo economico e finanziario, degli organi della giurisdizione. L’attribuzione finora decisa della competenza da quest’ultima denegata porta a sottovalutare completamente il momento della stesura dei comunicati, della scelta del loro contenuto, della relativa delibera e dell’inoltro all’esterno che viene stabilito nel luogo in cui i comunicati sono varati e a privilegiare, invece, il momento della loro materiale inclusione nella piattaforma informatica della Borsa.

Il che non può non ingenerare dubbi. Basti pensare a cosa accadrebbe se il circuito informatico dovesse evolvere verso un accentramento all’estero (considerati i processi di aggregazione delle strutture della specie). In ogni caso la Cassazione ha operato una scelta anche coraggiosa, che nulla ha a che vedere con trasferimenti di processi di altri tempi o, peggio, con avocazioni, rispondendo a rigorose considerazioni giuridiche che andranno approfondite, ma che attestano anche la validità del sistema della possibilità di ripensamento ai livelli superiori della giurisdizione. Di ciò occorrerà tener conto pure nell’esame delle proposte immesse nel dibattito pubblico volte a modificare i gradi delle impugnazioni. Naturalmente, il lavoro svolto dalla Procura di Milano andrà preservato nella nuova sede, anche per evitare infondate illazioni, ferma restando l’autonomia di quanti sono poi chiamati a decidere.

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.