Opinione della Settimana

Balbinot, una carriera lunga trent'anni nel Leone

Sergio Balbinot (6) Imc

(Autore: Luigi Dell’Olio – Il Piccolo)

Addio all’insegna del fair-play: «Colleghi di grande valore». Greco ricambia: «Grazie per il sostegno»

Ci sono due episodi che raccontano meglio di qualsiasi altra cosa l’autorevolezza di Sergio Balbinot (nella foto). Il primo risale all’inizio di giugno. quando il 56enne manager di Tarvisio è stato riconfermato con un voto unanime dell’assemblea alla presidenza di Insurance Europe, l’associazione che rappresenta le compagnie assicurative del Vecchio Continente. Una decisione giunta al termine del primo mandato triennale, presa dagli assicuratori mentre entrava nel vivo il confronto con i regolatori europei su Solvency II. che rischia di zavorrare i conti delle compagnie. Il secondo risale all’assemblea Generali della primavera 2013, quando la pronuncia del suo nome da parte del presidente Gabriele Galateri di Genola ha scatenato nella sala un lungo applauso. Un tributo spontaneo a parte dei piccoli soci. alcuni dei quali nel corso dell’assise hanno chiesto chiarimenti a Greco sul nuovo ruolo del manager friulano. passato dal ruolo di co-ammninistratore delegato a quello di “chief insurance officer”.

In oltre 30 anni di carriera Balbinot ha avuto modo di farsi ap rezzare e conoscere tra gli addetti ai lavori. Dopo la laurea in Economia, è entrato nel Leone con l’assunzione presso la filiale di Monaco di Baviera. Quindi ha compiuto tutto il cursus honorum nel gruppo, diventando prima responsabile della filiale di Zurigo nel 1989. quindi area manager per i paesi di lingua tedesca fino alla carica di vice direttore generale nel 1988. Molto apprezzato da Antoine Bernheim, che lo ha citato nel suo discorso finale all’assemblea degli azionisti del 2010 (prima di lasciare la presidenza a Cesare Geronzi), nel 2002 Balbinot è divenuto co-ammninistratore delegato della compagnia. carica che ha mantenuto fino all’arrivo di Greco. Quest’ultimo ha puntato su una profonda revisione della prima linea manageriale e lo ha escluso dal cda (di cui era presidente), anche se Balbinot si è subito calato nel nuovo ruolo. forte della rete di contatti che si è costruito negli anni. Un ruolo che ha portato gli addetti ai lavori a identificarlo come il ministro degli Esteri del Leone.

Ma in un gruppo che oggi vede un forte accentramento dei poteri in capo a Greco, Balbinot non si e lasciato sfuggire l’occasione prospettatagli da Allianz. Le dichiarazioni rilasciate dai diretti interessati sono all’insegna del fair play: «Lascio il gruppo dopo oltre 30 anni, avendo raggiunto imponanti traguardi, anche grazie alla collaborazione di un gruppo di colleghi di grande valore», ha sottolineato Balbinot. Dello stesso tenore le dichiarazioni di Greco: «Lo voglio ringraziare per il supporto che ha dato al piano di rilancio della società e, in particolare, per il sostegno che ho ricevuto sin dal mio arrivo in Generali e per tutti gli ultimi due anni».

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.