Opinione della Settimana

Flotte Aziendali, un'app aiuta a quantificare i danni

Auto - Flotta aziendale Imc

(Autore: Enrico Sbandi – Milano Finanza)

Il software, che si usa su iPad, guida cliente e perito all’analisi dell’auto in ogni suo aspetto. La valutazione avviene in tempo reale invece che in 30 giorni

La commerciabilità della vettura usata a fine noleggio e quindi la sua rapida reimmissione nel mercato sono oggi elementi fondamentali per l’equilibrio economico delle compagnie di noleggio.

Rivendere l’auto appena ritirata, per la compagnia, è garanzia di liquidità, che contribuisce all’acquisto di vetture nuove. Questo è uno dei motivi dello stretto legame fra mercato del nuovo e mercato di seconda mano, quando si parla di parchi auto.

Per poter gestire adeguatamente l’attività, le aziende di noleggio a lungo termine hanno pertanto notevolmente strutturato l’attività di remarketing, fattore di produzione primario, che condiziona fortemente la dinamica di acquisto per un continuo e rapido rinnovo delle loro flotte. E stanno quindi raccogliendo i frutti degli investimenti effettuati, con l’apertura di outlet, l’ammodernamento dei piazzali, le aste on line, il potenziamento del web.

Il web dedicato all’usato da noleggio è diventato sempre più completo e indirizzato anche alla clientela privata, tanto da diventare, corredato di ampi servizi informativi sullo stato d’uso del mezzo e sui prezzi al pubblico, un passaggio obbligatorio per tale categoria di acquirenti.

I leader di mercato si stanno attrezzando per gestire nel modo più rapido e affidabile il delicato momento del passaggio fra affidatario delle vettura a noleggio, compagnia che la rivela e nuovo proprietario alla quale viene rivenduta.

Leasys SpA, società di noleggio a lungo termine di FGA Capital, è la prima ad aver fatto sviluppare un’app che interviene a standardizzare questa fase. Si chiama Leasys APPraisal ed è un’applicazione sviluppata su piattaforma SAP Mobile, destinata esclusivamente ai periti incaricati da Leasys, che consente di accelerare il processo di chiusura dei contratti di noleggio valutando i danni nel momento stesso in cui avviene la riconsegna del mezzo, e non, come succedeva in precedenza, in trenta giorni, un lasso di tempo che poteva far sorgere contenziosi legati alla responsabilità dei danni pregressi e alla gestione del veicolo nel periodo compreso tra la riconsegna e la chiusura della pratica. Grazie a quest’applicazione, i veicoli vengono resi subito disponibili alle attività di remarketing e vendita usato di Leasys.

«È questo un chiaro esempio in cui le nuove tecnologie lavorano a supporto delle esigenze delle aziende e degli operatori della filiera automotive», dichiara Claudio Manetti, amministratore delegato e direttore generale di Leasys SpA. «Grazie ad APPraisal, le potenzialità delle piattaforme mobili garantiscono la semplificazione dei processi di gestione del parco auto nel delicato momento della riconsegna».

Ma cosa accade, materialmente, usando l’applicazione?

Il cliente in procinto di restituire la vettura e il perito autorizzato vengono guidati dalla app, limitando al minimo la possibilità di errore e le conseguenti possibili lamentele e insoddisfazioni. La pratica viene compilata su iPad: tramite il numero di targa si accede allo «storico» del software Driver Leasys che sovrintende alla gestione del veicolo e a tutte le informazioni a disposizione sulla vettura.

Il perito verifica la presenza di eventuali danni, associando a ognuno di essi una fotografia, e li quantifica economicamente. I rilievi del perito, assieme allo stato d’uso della selleria e dell’eventuale assenza di documenti di bordo o delle chiavi, determinano l’importo addebitabile al cliente.

In presenza di un danno determinato da un sinistro già denunciato, APPraisal permette al cliente di «sospendere» l’addebito, in attesa delle opportune verifiche («Den Sospeso»), si può anche denunciare un sinistro avvenuto poco prima di recarsi all’appuntamento per la riconsegna («Den Ultimo Giorno»). Una schermata riepiloga in modo chiaro il valore del danno, l’importo di addebito al cliente e il danno associato a un «Den Sospeso». A quel punto il cliente può accettare l’importo stabilito dal perito e, in caso contrario, avrà diritto a eseguire una contro perizia tramite la documentazione fotografica.

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.