Opinione della Settimana

Previdenza: Unicità aziendale, c’è la proroga

Pensioni - Calcolo Imc

(Autore: Daniele Cirioli – ItaliaOggi)

Più tempo per adeguarsi all’unicità della posizione contributiva aziendale. Con messaggio n. 9675, infatti, ieri l’Inps ha prorogato il termine dal 31 dicembre al 31 marzo 2015, allo scopo di agevolare ai datori di lavoro lo svolgimento delle operazioni di conguaglio previdenziale di fine anno che solitamente avvengono a gennaio e febbraio dell’anno successivo.

Il principio di unicità aziendale

Il principio dell’unicità della posizione contributiva è stato introdotto dall’Inps con la circolare n. 172/2010. Nel corso dei primi anni di applicazione, tuttavia, ha suscitato dubbi circa la sua portata obbligatoria. Con circolare n. 80 di quest’anno (si veda ItaliaOggi del 27 giugno), l’Inps è ritornato sull’argomento per precisare che il principio non può considerarsi discrezionale, ma deve intendersi assolutamente obbligatorio. Di conseguenza per consentire l’adeguamento graduale al nuovo principio aveva fissato un periodo transitorio, che sarebbe dovuto scadere il prossimo 31 dicembre, durante il quale i datori di lavoro o i loro intermediari avrebbero potuto/dovuto registrare nella procedura «Iscrizioni e variazioni» presente sul sito internet dell’Inps le unità operative cui abbinare i lavoratori facenti capo a matricole aziendali diverse, nonché chiedere la chiusura delle posizioni contributive (cioè le matricole) secondarie. Per le aziende inosservanti, l’Inps si riservava di intervenire attraverso le proprie sedi territoriali e cessare d’ufficio le posizioni contributive secondarie aventi uno stesso inquadramento della posizione primaria, a partire dal 1° gennaio 2015.

Tre mesi di tempo in più

Ma ieri è arrivata la notizia della proroga. Nel messaggio n. 9675/2014 infatti si legge che, allo scopo di agevolare lo svolgimento delle operazioni di conguaglio previdenziale di fine anno, solitamente effettuate dai datori di lavoro con le dichiarazioni Uniemens di gennaio e febbraio dell’anno successivo a quello cui si riferiscono, il termine è differito al 31 marzo 2015.

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.