Opinione della Settimana

Fonsai, Ivass ed ex azionisti sono parti civili contro Ligresti e Giannini

Tribunale di Milano (4) Imc

(Fonte: La Repubblica)

L’ex amministratore delegato Fausto Marchionni si costituisce contro l’ex presidente dell’Isvap che non avrebbe vigilato correttamente sulla società della galassia dell’ingegnere di Paternò

La quarta sezione penale del tribunale di Milano ha accolto le richieste di costituzione di parte civile dell’Ivass (la vigilanza sulle assicurazioni) e di 905 ex azionisti del gruppo Fondiaria-Sai nei confronti di Salvatore Ligresti e Giancarlo Giannini, ex presidente dell’Isvap (ora Ivass), accusati di corruzione. Inoltre, il tribunale ha dato l’ok alla costituzione di parte civile di Fausto Marchionni, ex amministratore delegato di Fonsai, nei confronti del solo Giannini, che deve rispondere anche del reato di calunnia ai danni degli ex vertici della compagnia assicurativa.

Il processo che si sta svolgendo davanti al collegio presieduto dal giudice Oscar Magi riguarda l’accusa di corruzione in quanto, secondo quanto ricostruito dal pm Luigi Orsi, Giannini – nel suo ruolo di presidente dell’Isvap – non avrebbe vigilato correttamente su Fondiaria-Sai, società dell’allora “galassia Ligresti”, in cambio della promessa da parte dell’ingegnere di Paternò di interessarsi presso Silvio Berlusconi per fargli avere una nomina all’Antitrust, una volta finito l’incarico all’Isvap.

In relazione alla contestazione di calunnia, Giannini il 18 aprile 2012 ha presentato una denuncia nei confronti degli allora amministratori di Fondiaria-Sai, accusandoli di ostacolo all’autorità di vigilanza “sapendoli innocenti”. Per gli inquirenti, l’ex presidente dell’Isvap, aveva “improntato la vigilanza dell’istituto nei confronti di Fondiaria-Sai nell’arco di tempo dal 2002 all’agosto 2010 in termini di operatività tardiva e inefficace” e “disponendo che l’Isvap non effettuasse alcuna ispezione nei confronti della vigilata società”, al fine di “ricevere” da Salvatore Ligresti “la promessa di ottenere una volta scaduto dall’incarico di presidente dell’Isvap, l’incarico di presidente dell’autorità garante della concorrenza e del mercato. Promessa a cui Ligresti faceva seguire contatti con il presidente del consiglio pro tempore”.

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.