News

In crescita i conti 2014 di Swiss Life

Patrick Frost Imc

Il gruppo assicurativo elvetico trae un bilancio molto positivo per l’esercizio 2014, che ha registrato una crescita redditizia nonostante l’avverso contesto di bassi tassi d’interesse. I premi incassati sono saliti del 7% a 19,1 miliardi di franchi svizzeri. Gran parte del risultato è dovuto al mercato svizzero, dove i premi sono saliti dell’11% collocandosi a 10 miliardi di franchi. In aumento anche l’utile netto operativo rettificato (+4% a 1,2 miliardi di franchi) e l’utile netto (+4% a 818 milioni di franchi). La compagnia è vicina alla concretizzazione del programma “Swiss Life 2015”: gran parte degli obiettivi prefissati è stata raggiunta già a fine 2014. Il CdA proporrà all’assemblea generale di procedere alla distribuzione di un dividendo di 6,5 franchi per azione (in aumento del 18% rispetto ai 5,5 franchi di fine 2013)

Il gruppo assicurativo elvetico Swiss Life ha presentato oggi i conti relativi all’esercizio 2014, nel quale il volume dei premi è aumentato a 19,1 miliardi di franchi per una crescita del 7% rispetto all’anno precedente. Il gruppo ha registrato uno sviluppo altrettanto positivo anche a livello di proventi per commissioni e spese che sono saliti del 15% a 1,3 miliardi di franchi.

Al positivo risultato ha agito da stimolo fondamentale il mercato domestico, dove il volume dei premi ha segnato un aumento complessivo dell’11%, portandosi a 10 miliardi di franchi. In particolare nel settore della clientela aziendale la forte domanda di assicurazione completa nel secondo pilastro, proveniente dalle PMI, è rimasta immutata. Infatti, segnala la compagnia, mentre in questo campo d’attività il mercato è salito solo nella misura dell’1%, Swiss Life ha registrato una crescita dell’11%. Nel settore della clientela privata i premi sono lievitati del 12%. Al contempo, nel mercato svizzero il Gruppo ha incrementato i proventi per commissioni e spese del 10% a 182 milioni di franchi. La compagnia si è mantenuta su solidi binari di crescita anche in Francia, dove i premi sono saliti del 10% a 4,2 miliardi di euro, mentre i proventi per commissioni e spese sono aumentati dell’11% a 223 milioni di euro. In calo la raccolta in Germania, dove “la decisa focalizzazione sugli affari redditizi” ha determinato una flessione del 5% a 1,3 miliardi di Euro. Tuttavia, Swiss Life in Germania ha maturato una forte crescita dei proventi per commissioni e spese (+12% a 349 milioni di Euro). Swiss Life International ha registrato un calo dei premi del 6% a 2,5 miliardi di franchi, mentre ha aumentato i proventi per commissioni e spese nella misura del 4%, portandoli a 240 milioni di franchi.

Nel settore dei clienti esterni, Swiss Life Asset Managers ha conseguito un afflusso organico di nuovi capitali netti pari a 4,5 miliardi di franchi. Le attività in gestione di clienti esterni ammontano, pertanto, a 33,7 miliardi di franchi (+22%). Unitamente agli investimenti delle società d’assicurazione di Swiss Life (149,3 miliardi di franchi), le attività in gestione di Swiss Life Asset Managers a fine 2014 ammontavano complessivamente a 183 miliardi di franchi, il 18% in più rispetto all’anno precedente. Di questo importo, 32,5 miliardi di franchi sono investiti in immobili. Swiss Life, in veste di amministratrice, gestisce inoltre complessivamente 31,5 miliardi di franchi in beni immobili: 16,7 miliardi di franchi provengono da Livit e 14,8 miliardi di franchi da Corpus Sireo, gruppo aziendale rilevato nello scorso mese di ottobre. Pertanto, a fine 2014 risultava un totale di 63,9 miliardi di franchi in immobili gestiti.

Rispetto al 2013, la compagnia presenta un utile netto operativo rettificato pari a 1,18 miliardi di franchi (+4%). L’aumento dell’utile è riconducibile alla Francia, a Swiss Life Asset Managers e alla divisione International. L’utile netto è stato portato da 784 milioni di franchi a 818 milioni di franchi (+4%). L’aumento dell’utile è stato conseguito nonostante un rafforzamento delle riserve tecniche nella misura di 1,2 miliardi di franchi.

Swiss Life Asset Managers ha maturato proventi diretti da investimenti pari a 4,5 miliardi di franchi, con un  incremento del 4% rispetto al 2013. I proventi netti derivanti da investimenti sono saliti di quasi 200 milioni di franchi a 5,1 miliardi di franchi, con un rendimento d’investimento netto del 3,8% (contro il 3,9% del 2013).

“Sono molto soddisfatto della nostra performance nel 2014: siamo, infatti, riusciti a incrementare i premi, l’utile e i proventi per commissioni e spese, mantenendo sotto controllo i costi – ha affermato Patrick Frost (nella foto), CEO del gruppo Swiss Life −. Beneficiamo delle basi ideali poste anni fa. Da allora, grazie alla solidità del nostro modello commerciale, abbiamo ampliato costantemente la nostra posizione sul mercato. Pertanto, nemmeno l’abbandono del cambio minimo rispetto all’euro nell’esercizio in corso ci impedirà di raggiungere i nostri obiettivi previsti per il 2015”.

Il gruppo ha inoltre compiuto progressi operativi nella concretizzazione della strategia aziendale Swiss Life 2015. L’efficienza complessiva, sottolinea la compagnia, è stata migliorata in tutti i settori di affari. L’aumento dei costi nella misura dell’1% è in primo luogo riconducibile alle iniziative volte a incentivare la crescita presso Swiss Life Asset Managers. Le quote di efficienza sono, per contro, ulteriormente migliorate in tutte le unità assicurative. Nel complesso, il Gruppo ha ridotto di 160 milioni di franchi i costi, raggiungendo con un anno di anticipo gli obiettivi di risparmio fissati.

In occasione dell’assemblea generale del 27 aprile 2015, il CdA proporrà agli azionisti la distribuzione di un dividendo pari a 6,5 franchi per azione, in incremento del 18% rispetto ai 5,5 franchi di fine esercizio 2013.

Intermedia Channel


Swiss Life – Riepilogo risultati esercizio 2014 (e raffronto con gli esercizi fino al 2010)

Articoli correlati
EsteroNews

Europa: gli agenti italiani primeggiano nella distribuzione dei rami danni

Gli agenti assicurativi italiani continuano a primeggiare in Europa nella distribuzione di polizze…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Blockchain sempre più popolare nel settore assicurativo

Negli ultimi 3 anni pubblicati 1456 brevetti che utilizzano questa tecnologia nelle forme di…
Leggi di più
EsteroNews

USA: cresce del 10% il costo della protezione contro le sparatorie di massa

L’aumento dei prezzi delle coperture assicurative conseguenza delle 309 stragi da armi da fuoco…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.