News

Fitch, le compagnie iniziano a padroneggiare le potenzialità dei Big Data

Big Data. Information Concept.

In un report pubblicato mercoledì 11 marzo – Insurers Begin to Unlock Power of Big DataFitch Ratings ritiene che i Big Data si riveleranno sempre più importanti per la redditività e la competitività delle compagnie assicurative (e nel lungo termine, anche per il loro rating). Del resto, sottolinea l’agenzia di rating, in un contesto contrassegnato da bassi tassi di interesse ed alti livelli di concorrenza, la gestione della redditività diventa una priorità assoluta per le imprese del settore.

Fitch ritiene che i precursori nell’utilizzo strategico dei Big Data saranno in grado di contrastare le frodi, personalizzare le tariffe in modo più accurato e migliorare la gestione dei canali di distribuzione, creandosi così un vantaggio competitivo fondamentale. Le compagnie più restie o più lente nell’adattarsi potranno risentire dal punto di vista dei ricavi e delle quote di mercato.

Il contrasto alle frodi è effettivamente, da parte delle compagnie, uno dei principali campi di utilizzo attuale dei Big Data. L’agenzia di rating segnala come in alcuni mercati assicurativi i falsi (o gonfiati) sinistri da circolazione stradale – ad esempio, i colpi di frusta – rappresentino praticamente la metà delle frodi complessive. Secondo Fitch, le attività specifiche di analytics sui Big Data consentono la rapida individuazione delle caratteristiche dei sinistri che potrebbero configurare le potenziali frodi, che in precedenza sarebbero state molto più difficili da scoprire.

Il concetto di Big Data Analytics è già ampiamente utilizzato nelle assicurazioni dei veicoli. Ad esempio, i dispositivi telematici che tracciano chilometraggio e abitudini di guida consentono alle compagnie di personalizzare i premi (in alcuni mercati, anche su base mensile) in modo da riflettere le informazioni aggiornate su questi fattori di rischio. Secondo un rapporto di Ptolemus Consulting Group nel 2014 le imprese assicurative europee hanno venduto 4,6 milioni di polizze collegate a dispositivi telematici UBI (Usage-based Insurance), con un incremento del 240% rispetto al 2012 (l’Italia è largamente prima nel Vecchio Continente come diffusione di soluzioni basate sull’effettivo comportamento di guida).

Ma i Big Data, secondo i curatori del rapporto di Fitch, iniziano a caratterizzare anche diversi aspetti delle coperture assicurative sanitarie: per esempio, nel caso dei braccialetti forniti dalle compagnie per monitorare l’attività fisica degli assicurati. Le imprese ne ricavano in cambio tutti i dati utili per personalizzare delle tariffe che meglio riflettano l’effettivo profilo di rischio di ogni singolo cliente (in questo campo rientrano i programmi della sudafricana Discovery e della relativa partnership con Generali per il lancio della piattaforma Vitality).

Alcune compagnie, infine, utilizzano i Big Data nella valutazione dei canali distributivi, analizzando ad esempio volumi, valore intrinseco e fidelizzazione delle attività da loro generate. Ciò consente alle imprese di ottimizzare i canali stessi per massimizzarne la redditività. Utilizzando il monitoraggio in tempo reale, le compagnie possono identificare immediatamente i flussi e i picchi di vendita per prodotto o canale distributivo (e le possibili aree di debolezza) e se necessario mettere in opera rapidamente le azioni correttive conseguenti.

Intermedia Channel

Articoli correlati
EsteroNews

Hong Kong: nel 2023 collocate polizze ‘per $7,6 miliardi a clienti della Cina continentale

Le vendite di polizze sono aumentate, sulla spinta della riapertura del confine continentale che ha…
Leggi di più
EsteroNews

Usa: ai massimi l’assicurazione sui municipal bond

I due principali assicuratori, Assured Guaranty Municipal Corp. e Build America Mutual, hanno…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

USA: Truist Financial sul punto di vendere attività assicurativa valutata $15 miliardi

La vendita di Truist Insurance Holdings, sesto broker assicurativo degli Stati Uniti, servirebbe a…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.