News

Maxi-fusione tra Willis Group e Towers Watson

Partnership - Accordo ImcL’unione tra il colosso del brokeraggio assicurativo e del risk management e la società leader a livello mondiale nel settore della consulenza direzionale e organizzativa porterà alla nascita di una società (Willis Towers Watson) da 18 miliardi di dollari

Willis Group e Towers Watson hanno annunciato nella giornata di oggi la firma di un accordo definitivo di fusione in base al quale le due società si uniranno alla pari in un’operazione dal valore azionario implicito di circa 18 miliardi di dollari. La fusione tra il colosso del brokeraggio assicurativo e del risk management e la società leader a livello mondiale nel settore della consulenza direzionale e organizzativa è stata approvata all’unanimità dai CdA di entrambe le società, che daranno vita ad una nuova realtà denominata Willis Towers Watson. Al completamento della fusione, gli azionisti Willis deterranno il 50,1% circa del capitale e gli azionisti Towers Watson controlleranno il restante 49,9% circa.

La fusione tra Willis e Towers Watson – si legge in una nota – unisce due realtà altamente complementari per dare vita ad un fornitore unico su scala globale di servizi di consulenza ed intermediazione. La nuova società avrà circa 39.000 dipendenti in più di 120 paesi e un fatturato di circa 8,2 miliardi di dollari.

“Si tratta di una straordinaria unione tra due aziende altamente compatibili e complementari nelle priorità strategiche e nell’offerta di prodotti e servizi – ha dichiarato John Haley, presidente e CEO di Towers Watson –. Riteniamo che vi siano enormi opportunità nello sviluppo del nostro profilo di crescita, grazie all’offerta di soluzioni integrate che sfruttino la rete di distribuzione globale e le eccellenti competenze sul rischio di Willis con le potenzialità nell’intermediazione riassicurativa per fornire una gamma più solida di analisi e soluzioni ad un portafoglio clienti allargato”.

“C’è un importante base logica nell’unione tra le nostre società e la nuova realtà combinerà le strategie di crescita per offrire un reale valore aggiunto ai nostri clienti – ha aggiunto Dominic Casserley, CEO di Willis –. Saremo il riferimento nella consulenza per oltre l’80% delle maggiori 1000 società al mondo ed avremo un peso significativo su scala globale anche tra le PMI”.

Oltre all’elevato profilo finanziario e alla maggiore solidità patrimoniale – che trarrà beneficio dalla diversificazione dei ricavi e da una significativa generazione di cassa – Willis Towers Watson prevede di ottenere risparmi tra 100 e 125 milioni di dollari entro tre anni dalla chiusura dell’operazione. Le maggiori sinergie saranno legate all’eliminazione dei costi aziendali sovrapponibili, alle economie di scala e ad una maggiore efficienza operativa.

James McCann, attuale presidente di Willis, assumerà la medesima carica in Willis Towers Watson. John Haley sarà il CEO della nuova realtà, mentre Dominic Casserley sarà il suo vice. Il CdA della società post-fusione sarà composto da 12 membri, in rappresentanza paritaria delle due società. L’operazione dovrebbe essere completata entro il 31 dicembre di quest’anno, previo ottenimento delle necessarie autorizzazioni regolamentari  e dell’approvazione da parte delle assemblee degli azionisti di entrambe le società.

Intermedia Channel

Articoli correlati
EsteroNews

Germania: mercato della pet insurance in forte crescita

Raggiungerà i $2,65 miliardi nel 2030 con una crescita annua del 14,6 per cento secondo un rapporto…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Bermuda: Partner Re registra una perdita di $539 milioni nel primo trimestre 2022

L’utile operativo cresce invece da 42 a 174 milioni di dollari Il riassicuratore vanta un…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Trend: protection-gap salirà a $ 1800 miliardi nel 2025

Secondo un report di PWC l’Asia-Pacifico sarà l’area più insicura del pianeta L’industria…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.