News

Gruppo ITAS, emissione subordinata di 60 milioni di Euro a sostegno del piano post-integrazione RSA Italia

Gruppo Itas (2)Nella giornata di oggi ITAS Mutua ha completato l’emissione di un prestito obbligazionario subordinato per 60 milioni di Euro, con lo scopo “di rafforzare il proprio margine di solvibilità e sostenere l’ambizioso piano di sviluppo” conseguente alla acquisizione delle filiali italiane della britannica RSA (ad integrazione completata, il gruppo trentino salirà ad oltre 700 dipendenti, 640 agenti e più di 4000 collaboratori). L’operazione, rivolta ad investitori istituzionali italiani ed esteri, si è conclusa con successo, “confermando la solidità e la grande fiducia” nella Compagnia assicuratrice trentina.

Con l’emissione obbligazionaria completata oggi – si legge in una nota – “si aggiunge un altro importante tassello” al processo di acquisizione da parte di ITAS Mutua delle branch italiane SIO (Sun Insurance Office) e RSAI (Royal & Sun Alliance Insurance), appartenenti al gruppo britannico RSA. L’emissione del prestito obbligazionario subordinato, segnala la compagnia, “è stata accolta con favore e sottoscritta da importanti investitori istituzionali, non solo italiani. Circa il 60% del prestito è stato infatti sottoscritto da investitori stranieri”. Si tratta della prima emissione obbligazionaria nella storia del Gruppo e, analizzando la qualità degli investitori coinvolti e l’ammontare collocato, la compagnia “è più che soddisfatta” del successo ottenuto.

Il prestito emesso da ITAS Mutua avrà una durata decennale, con scadenza il 30 luglio 2025, e un interesse del 6%. L’emissione è stata realizzata con il supporto di Société Générale in veste di Sole Lead Manager e Sole Structuring Advisor e di Banca Profilo in veste di Co Lead Manager. Dal punto di vista legale il Gruppo ITAS si è avvalso della consulenza dello studio White & Case mentre le banche sono state assistite da Clifford Chance. Il titolo sarà quotato alla borsa di Dublino (Irish Stock Exchange). Viste le caratteristiche delle obbligazioni emesse, l’IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) ha autorizzato ITAS Mutua ad inserire il prestito tra le voci che compongono il margine di solvibilità del Gruppo.

Intermedia Channel

Articoli correlati
News

Wide Group amplia l’offerta del ramo Fine Art

Grazie alla nuova partnership su Roma con l’intermediario Massimo Maggio, i broker…
Leggi di più
News

Assimoco: approvato il bilancio di esercizio 2021

La Raccolta totale è risultata pari a 929 milioni di euro e le attività finanziarie ammontano a…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Sono arrivati gli incentivi, ora mancano le auto

In vigore le misure previste dal governo per il 2022 ma rischiano di allungarsi ancora i tempi delle…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.