Opinione della Settimana

In moto con il passeggero a 16 anni. Ma attenzione alle assicurazioni

Ciclomotori IMC

(di Pierluigi Villa – Heavy rider / Corriere della Sera)

In moto a 16 anni con il passeggero: si può. È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 3 agosto 2015 la Legge 115 (Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – Legge europea 2014), contenente alcune modifiche legislative richieste dalla Comunità. La Legge 115 entrerà in vigore il 18 agosto 2015. I cambiamenti si sono resi necessari per evitare una procedura d’infrazione a carico del nostro paese per il mancato rispetto delle normative europee.

Tra le tante novità, ce né una in particolare che avrà ricadute pratiche per i futuri centauri. Nel testo completo, l’Art. 11 è dedicato alle “Disposizioni in materia di trasporti”. All’interno di questo articolo c’è un comma che elimina il divieto di trasportare un passeggero, per i minorenni, abbassando questo limite ai sedicenni possessori di patenti AM (obbligatoria per guidare il ciclomotore) e A1 (che permette di guidare motocicli di 125 cc e con potenza non superiore agli 11Kw) e B1, con la condizione obbligatoria che il mezzo utilizzato sia predisposto a tale scopo.

Rimane invariato dunque il divieto di viaggiare accompagnati sul loro ciclomotore, solo per i quattordicenni e quindicenni. Ciò inevitabilmente avrà delle ricadute pratiche, non solo sotto l’aspetto sociologico e di sicurezza stradale. Immaginiamo che ci sarà più di un sedicenne che vorrà uno scooter o una moto per poter finalmente girare con la fidanzata o con l’amico e apprezzare così i primi momenti di indipendenza.

Sicuramente potrà essere una leva per aumentare le vendite e spingere il mercato dei cinquantini (e dei 125 fino a 11 CV) che negli ultimi anni ha fatto registrare numeri disastrosi, a risalire la china. Questo specifico aspetto è però controverso: è opinione di molti che la forte contrazione registrata nel mercato delle piccole cilindrate sia stata determinata per la maggior parte dall’aumento dei costi assicurativi, e la nuova situazione che si prospetta all’orizzonte non potrà che far lievitare ulteriormente i premi applicati dalle compagnie.

Il motivo è piuttosto semplice: nel nuovo contesto normativo il conducente, anche se minorenne, avrà sempre la responsabilità di eventuali terzi trasportati, e dato questo aspetto non crediamo che le assicurazioni rimarranno alla finestra, senza adeguare le tariffe applicate ai clienti. L’ANIA, interpellata su questo argomento ci ha confermato che per ora non ci sono dati certi, ed è troppo presto per fare valutazioni oggettive, considerando i molti parametri che vengono utilizzati per calcolare i premi assicurativi.

Ottimisticamente ci auguriamo che se di aumenti si dovrà parlare, saranno considerate tutte le ricadute che questi potranno avere su di un mercato già messo a dura prova da una crisi economica che stenta a terminare.

Un piccolo consiglio prima di concludere. Ad oggi non ci sono indicazioni precise riguardo la copertura assicurativa del passeggero per le polizze stipulate prima dell’entrata in vigore della legge e ancora in corso di validità, per questo motivo vi consigliamo di contattare la vostra compagnia assicurativa e di informarvi sulle eventuali clausole.

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.