Opinione della Settimana

Il futuro di Assicurazioni di Roma entro 45 giorni, un doppio bando per la vendita

Roma - Panorama Imc

(di Lorenzo D’Albergo – la Repubblica Roma)

Per disfarsi di tutti i sinistri ancora da trattare ci vorrebbe oltre un decennio

Si deciderà nei prossimi 45 giorni il futuro di Assicurazioni di Roma. Le grandi manovre attorno alla Mutua assicuratrice romana hanno subito una battuta di arresto con l’arrivo delle ferie agostane. Ma i dirigenti e i tecnici chiamati a occuparsi di una grana economico-patrimoniale, ma con forti risvolti politici, sono pronti a cambiare passo su Adir. Sulla sua liquidazione, infatti, ci sono dei «forti dubbi» nelle stanze di palazzo Senatorio. E la presenza di una compagnia assicuratrice all’interno del Comune non sembra essere più un’idea campata per aria o comunque “non funzionale”, per riprendere le parole del primo cittadino.

«Le flotte di Atac e Ama rappresentano una patrimonio di grande valore, al quale serve un’adeguata copertura assicurativa. Non è detto che sul mercato si trovino offerte più vantaggiose», spiegano dagli uffici del Campidoglio. Prima di prendere qualsiasi decisione e confermare quanto previsto dalla delibera 13 del marzo 2015, ci sarà bisogno di una complessa serie di valutazioni.

L’idea del Comune è quella di procedere con una doppia gara. Prima un bando — pare fosse tra i desideri dell’ex assessore al Bilancio Silvia Scozzese – per saggiare il mercato alla ricerca di un possibile sostituto di Assicurazioni di Roma. Una prova per accertarsi che la compagnia in house rappresenti davvero l’alternativa più vantaggiosa in termini di copertura assicurativa e premi. Quindi, se Adir non si dimostrasse all’altezza del mercato, un secondo importante test. Una seconda gara per stuzzicare i privati e trovare un’offerta per vendere la mutua — il Comune tentò l’alienazione due volte, nel 2001 e nel 2007, senza troppa fortuna — invece di procedere a una lunga, lunghissima liquidazione. Per dismettere una compagnia della portata di Adir ci vogliono dai 10 ai 20 anni: per disfarsi di tutti i sinistri ancora da trattare potrebbe non bastare un decennio. E la procedura di liquidazione ad oggi, a cinque mesi dalla delibera con cui si dava il via libera all’operazione, non è neanche iniziata.

La doppia procedura pubblica, inoltre, potrebbe inoltre evitare al Campidoglio la scure della Corte dei Conti. Il pool di procuratori coordinato da Raffaele De Dominicis ha già ricevuto l’esposto sulla liquidazione di Adir firmato dai rappresentanti di Cgil, Cisl, Uil, Fna, Snfia e Ugl e ha acceso il suo faro sulla questione.

Non solo il profilo tecnico e la tutela degli equilibri contabili. All’interno della partita sul destino di Assicurazioni di Roma potrebbe giocarsi un altro delicato match politico. I quattro consiglieri di Sel, in assenza di un piano economico chiaro sul futuro dell’asset, lo scorso marzo votarono contro la liquidazione della compagnia. Per formula e contenuti, l’ipotesi della dismissione non è mai piaciuta troppo ai vendoliani, placati soltanto dalla garanzia della tutela dei livelli occupazionali di Adir.

Lo scorso marzo fu una proposta del Partito democratico a garantire le retribuzioni dei 78 dipendenti e a salvarne il futuro con la riassunzione in un’altra azienda comunale a parità di salario una volta chiusa l’esperienza della mutua. E, ora, con la possibile doppia gara e lo stop alla liquidazione di Adir non è detto che la vecchia alleanza tra Sel e Pd non possa rinsaldarsi sotto il segno di Adir.

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.