IVASS

Bollettino IVASS luglio 2015: 19 intermediari colpiti da sanzioni amministrative pecuniarie

Sanzioni - Archivio Imc

L’importo totale delle sanzioni del mese di luglio a carico degli intermediari e delle società di intermediazione supera i 170.000 Euro

Sono stati 19 gli intermediari e le società di intermediazione oggetto delle sanzioni amministrative pecuniarie fino a 66.500 Euro (ed un totale che supera i 170.000 Euro) attraverso le ordinanze pubblicate lo scorso 31 agosto sul Bollettino IVASS di luglio. Nel dettaglio:

  • L’ordinanza prot. n. 70135/15 del 1° luglio ha disposto 5.500 Euro di sanzione nei confronti di Stefano Romiti per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati;
  • Paola Neri è stata sanzionata con 2.000 Euro – attraverso l’ordinanza prot. n. 70162/15 del 1° luglio – per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale. La stessa violazione è stata contestata dall’Istituto a Marina Cinzia Ciardo (1.000 Euro, ordinanza prot. n. 70188/15 del 1° luglio) e Franca Vitali (2.000 Euro, ordinanza prot. n. 70218/15 del 1° luglio);
  • 25.000 Euro di sanzione per Cinzia Abbate, alla quale IVASS ha contestato il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in cinque occasioni e il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (Ordinanza prot. n. 82097/15 del 16 luglio);
  • Il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (in tre occasioni) è la causa della sanzione da 6.000 Euro disposta nei confronti di Pignoloni s.a.s. di Pignoloni Emilio & C. (Ordinanza prot. n. 82112/15 del 16 luglio);
  • L’ordinanza prot. n. 82128/15 del 16 luglio ha disposto 1.000 Euro di sanzione nei confronti di Assinova s.a.s. di Clarisse Pirrone per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati;
  • Sanzione da 9.000 Euro per Pasquale Di Lello, al quale l’Istituto ha contestato – attraverso l’ordinanza prot. n. 84909/15 del 21 luglio – il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in due occasioni ed il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale;
  • 1.000 Euro di sanzione – per mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della variazione della residenza – a carico di Gianpaolo Zanotel (Ordinanza prot. n. 84917/15 del 21 luglio);
  • Lion Broker s.r.l. Unipersonale è stata sanzionata con 1.000 Euro per mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della modifica delle cariche sociali all’interno del Consiglio di amministrazione (Ordinanza prot. n. 84921/15 del 21 luglio);
  • Sanzione da 3.000 Euro a carico di Umberto Chiodi per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (Ordinanza prot. n. 84929/15 del 21 luglio);
  • 66.500 Euro di sanzione per Giuseppe Salvatore, al quale IVASS – attraverso l’ordinanza prot. n. 85096/15 del 21 luglio – ha contestato il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 61 occasioni ed il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale;
  • Best Broker s.r.l. (in persona del legale rappresentante pro-tempore Alberto Beltramini) è stata sanzionata con 10.000 Euro per mancata ottemperanza nei termini alle richieste dell’Istituto (Ordinanza prot. n. 85107/15 del 21 luglio). La stessa violazione – con il medesimo importo sanzionatorio – è stata contestata ad AG Immobiliare s.r.l. (già AG Broker s.r.l.), in persona del liquidatore Ilaria Gagliardi (Ordinanza prot. n. 85109/15 del 21 luglio);
  • 20.000 Euro di sanzione a carico di Antonino Santoro (in qualità di legale rappresentante, all’epoca dei fatti, della società Pagano & Santoro s.n.c.) per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in dieci occasioni (Ordinanza prot. n. 90583/15 del 29 luglio);
  • L’ordinanza prot. n. 90621/15 del 29 luglio ha disposto 2.000 Euro di sanzione nei confronti di Concetta Santacroce per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale;
  • Barbara Tarocchi è stata sanzionata con 1.000 Euro per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (Ordinanza prot. n. 90631/15 del 29 luglio);
  • Sanzione da 3.000 Euro per Guido Paduano, al quale l’Istituto ha contestato – attraverso l’ordinanza prot. n. 90679/15 del 29 luglio – il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale;
  • 4.000 Euro di sanzione, infine, a carico di Nuovo Franzoso Assicurazioni di Gianni Franzoso & C. s.a.s. (in persona del legale rappresentante pro tempore Gianni Franzoso) per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati ed esercizio dell’attività di brokeraggio in assenza di iscrizione nella sezione B del RUI.

Intermedia Channel

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaGruppi AgentiIn EvidenzaIVASSNewsSNA

Ivass vince al TAR 4-1 sul ricorso dello SNA. Su Preventivass ANAPA si è rivolta al MISE e ad AGCM già nel 2022

C’era molta attesa per la decisione delTar del Laziosui ricorsi presentati…
Leggi di più
IVASSNews

È online “Vacanze a Villa Sicura”, il primo quaderno didattico dell’Ivass

Il racconto e le attività proposte aiutano i bambini a comprendere che la vita può presentare…
Leggi di più
In EvidenzaIVASSNews

Raccolta premi in calo del 5% nel primo semestre dell’anno

Sono sempre le agenzie con mandato il primo canale distributivo del settore Danni con il 68,7% della…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.