Associazioni di CategoriaSNA

Fondo Pensione Agenti, la proposta del piano di riequilibrio SNA “non è conforme alla normativa”

FPA - Fondo Pensione AgentiIl Commissario straordinario Martinetto risponde al Sindacato Nazionale Agenti e dice che “il documento ‘Proposta piano di riequilibrio’ elaborato dal Vs Sindacato non risulta conforme alla normativa in vigore”

Oggi pomeriggio è previsto l’incontro con le Parti Sociali del Fondo Pensione Agenti per l’illustrazione del piano di riequilibrio elaborato dal Commissario straordinario Ermanno Martinetto che, nel frattempo, ha risposto alla lettera del 13 agosto con la quale il Sindacato Nazionale Agenti richiedeva alcune informazioni e ribadiva la sua posizione evidenziata con la propria proposta di riequilibrio.

“Il documento ‘Proposta piano di riequilibrio’ elaborato dal Vs. Sindacato non risulta conforme alla normativa in vigore”. Infatti l’elaborato in questione “fa riferimento alla valutazione degli impegni pensionistici (riserve tecniche) considerando anche la componente contributi futuri degli attuali aderenti al Fondo”, esordisce il Commissario Martinetto.

“Il Decreto Ministeriale 259/2012 – prosegue Martinetto – richiede invece che l’importo minimo delle riserve tecniche venga calcolato in relazione alle pensioni di cui è già iniziato il godimento e agli impegni derivanti dai diritti già maturati dagli aderenti alla data di valutazione, quindi senza poter considerare i contributi futuri e i relativi diritti pensionistici”.

Il piano proposto è quindi, contrario alla normativa vigente e la soluzione non è percorribile.

“La citata normativa – evidenzia ancora il Commissario – prevede quali siano gli obblighi del fondo pensione nei casi in cui le attività non risultino sufficienti a coprire le riserve tecniche”. Il comma 4 dell’art. 4 del DM 259/2012 prevede che il fondo pensione “è tenuto ad elaborare immediatamente un piano di riequilibrio concreto e realizzabile”.

Martinetto continua poi ricordando come “l’amministrazione straordinaria, sostituendosi ai normali organi del Fondo, ha avuto mandato da COVIP di accertare lo squilibrio finanziario esistente e di elaborare il piano di equilibrio e le connesse modifiche statutarie (quindi risanamento e riforma del Fondo)”.

La lettera si conclude ricordando il cronoprogramma dell’Amministrazione straordinaria previsto da COVIP:

  • se c’è accordo delle parti istitutive il piano definitivo deve essere presentato alla COVIP stessa entro il 25 settembre 2015;
  • se non c’è accordo la COVIP dovrà deliberare i criteri sulla base dei quali dovrà essere effettuato il taglio delle prestazioni in corso di pagamento e di quelle future. In tal caso il piano definitivo dovrà essre predisposto entro il 9 ottobre 2015.

Inoltre, viene ribadito che è già stato annunciato il taglio provvisorio del 40% delle prestazioni in pagamento con effetto dal 1° settembre 2015 e persiste il blocco temporaneo dei trasferimenti in uscita.

Intermedia Channel


Fonage in amministrazione straordinaria – Risposta alla nota del Sindacato Nazionale Agenti di Assicurazione del 13 agosto 2015

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsSNA

Rottura delle trattative per il nuovo accordo imprese-agenti

La rottura si deve alla forte contrapposizione sulla titolarità dei dati del cliente, visto in…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsSNA

Prima.it: il Tribunale di Roma respinge la richiesta di risarcimento di 100mila euro di Sna contro Anapa. Allo Sna il pagamento delle spese legali

Era una sera del 2016, una serata come tante, quando sulle principali reti televisive comparve uno…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.