News

Gruppo Zurich, si dimette il CEO Martin Senn

Martin Senn (4) Imc

Il presidente del Cda di Gruppo, Tom de Swaan, nominato CEO ad interim

Dopo dieci anni all’interno del Gruppo Zurich, sei dei quali in qualità di CEO, Martin Senn (nella foto) ha deciso di rassegnare le dimissioni al vertice del gruppo assicurativo elvetico di comune accordo con il Consiglio di Amministrazione e lascerà la compagnia al termine del 2015. Tom de Swaan, presidente del CdA di Gruppo, è stato nominato amministratore amministratore delegato ad interim con effetto immediato. Il vicepresidente del board di Zurich, Fred Kindle, assumerà alcune responsabilità aggiuntive per assicurare la continuità della governance. Il processo di ricerca e selezione del successore di Senn, rende noto il gruppo elevetico, è già in atto.

“Dopo dieci anni molto intensi in Zurich – ha dichiarato Senn – ho deciso di rassegnare le dimissioni da amministratore delegato e di far posto ad una nuova leadership. Zurich è una compagnia redditizia e ben capitalizzata. E’ formata da persone straordinarie, gode di una eccellente reputazione a livello globale tra i propri clienti ed offre dividendi interessanti e sostenibili ai propri azionisti. Negli ultimi mesi ci sono state alcune battute d’arresto, ma sono convinto che abbiamo messo in atto le giuste misure per permettere al Gruppo di raggiungere i propri obiettivi. Rimarrò strettamente legato alla compagnia e sono orgoglioso di ciò che abbiamo realizzato insieme in questi anni”.

“Il Consiglio di Amministrazione deve tributare un enorme ringraziamento a Martin Senn – ha aggiunto de Swaan –. Dapprima come nostro Chief Investment Officer e negli ultimi sei anni alla guida del Gruppo come amministratore delegato, ha condotto brillantemente Zurich attraverso un contesto sfidante, dimostrando grande lungimiranza ed un instancabile impegno personale. Ho avuto la possibilità di apprezzarlo quale leader dalla massima correttezza, dotato di una rara capacità nel bilanciare gli interessi dei diversi gruppi di stakeholder. Negli ultimi due anni ha messo in moto una trasformazione che renderà la nostra compagnia più cliente-centrica, più efficiente e più apprezzata”.

Le dimissioni di Senn e la sua uscita dal perimetro societario, segnala il Gruppo, non avranno alcun impatto sugli obiettivi strategici e finanziari di Zurich ed il gruppo elvetico confida di raggiungere o superare gli obiettivi finanziari al 2016: obiettivo di redditività (RoE) del 12-14%, mantenimento di una solida posizione di capitale (un rapporto tra 100% e 120% in base al modello interno di calcolo dei requisiti patrimoniali) e 9 miliardi di dollari di flussi di cassa netti.

Intermedia Channel

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

GB: QBE vince in tribunale contro Generali Spagna

La disputa legale aveva per oggetto l’incidente di un superyacht che ha causato danni per 11…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Cina: verranno eliminati i limiti di proprietà degli assicuratori stranieri nelle società di gestione patrimoniale assicurativa

La Cina – riferisce Global Times – eliminerà i limiti alla proprietà delle società di…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Usa: aumento dell’utile di Aig nel secondo trimestre 2022

Il gruppo assicurativo ha deciso di rinviare la quotazione del suo business vita a causa delle…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.