Opinione della Settimana

L’attività dell’intermediario assicurativo è collaborazione genuina

Agenti mediatori Imc

(di Paola Sanna – Quotidiano del Lavoro)

Con interpello 5/2016 il ministero del Lavoro fornisce un primo parere in materia di co.co.co dopo l’entrata in vigore del Dlgs 81/2015, in merito alla possibilità di adattare la nuova disciplina anche ai rapporti di collaborazione tra produttori/intermediari assicurativi ed impresa di assicurazione in materia di assicurazioni private.

Con l’entrata in vigore del decreto 81/2015 – precisa il ministero nell’interpello – i rapporti di co.co.co sono riconducibili al lavoro subordinato in presenza di prestazioni di lavoro esclusivamente personali e continuative, con modalità di esecuzione organizzate dal committente anche con riferimento ai tempi e al luogo di lavoro tale da configurare una sorta di etero-organizzazione.

Rimangono invece co.co.co genuine:

  • le collaborazioni per le quali i Ccnl prevedono discipline specifiche legandone la realizzazione alle esigenze del settore;
  • le collaborazioni prestate nell’esercizio di professioni intellettuali con iscrizione in appositi albi professionali;
  • le attività prestate nell’esercizio della loro funzione dai componenti degli organi di amministrazione e controllo delle società e dai partecipanti a collegi e commissioni;
  • le collaborazioni rese a fini istituzionali in favore delle associazioni e società sportive dilettantistiche affiliate alle federazioni sportive nazionali, alle discipline sportive associate e agli enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni.

Con riferimento al quesito, il ministero precisa che l’attività svolta dall’intermediario assicurativo ai sensi della vigente disciplina in materia configura un’attività a prevalente natura commerciale, peraltro senza iscrizione alla Gestione separata Inps, di soggetti che comunque operano senza obblighi di orario o di risultato.

Tali figure pertanto presentano requisiti di esecuzione della prestazione che configurano ipotesi di co.co.co genuini. È però fondamentale che l’attività sia affidata e svolta dal collaboratore nel pieno rispetto di quanto previsto dal Dlgs 209/2005 (Codice delle assicurazioni private) e dal Ccnl di settore.

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.