Opinione della Settimana

Anbang dove troverà i soldi per conquistare Starwood?

Anbang Insurance Imc

(di Andrea Pira – Milano Finanza)

La domanda che la stampa cinese inizia a farsi dopo il rilancio di Anbang per l’acquisizione degli hotel Starwood è: la compagnia assicurativa dove conta di trovare i fondi per l’operazione? A capo della cordata composta da JC Flowers e Primavera Capital, il gruppo assicurativo cinese ha proposto alla catena alberghiera statunitense 82,75 dollari per azione contro i 79,53 dollari di Marriott, portando quindi il valore dell’offerta a 14 miliardi. «Da dove arrivano i soldi per Starwood?», titola il settimanale economico Caixin. Dubbi condivisi fino allo scorso autunno anche dal management di Starwood. Documenti visionati dal Wall Street Journal rivelano infatti che i cinesi fecero almeno altri tre tentativi a vuoto per acquisire la catena. L’ultimo è avvenuto lo scorso novembre e in quell’occasione l’offerta è stata ritirata nel corso di un meeting quando i dirigenti Usa misero in chiaro che senza maggiori dettagli finanziari non si sarebbe potuto andare avanti.

L’altro nodo controverso sono i bizantinismi della struttura proprietaria di Anbang. Il fondatore Wu Xiaohui garantisce che gli asset per oltre 1.000 miliardi di yuan (1.650 miliardi secondo il sito del gruppo, pari a 253 miliardi di dollari) sono sufficienti per la campagna di acquisizioni all’estero. Il rischio è di superare il limite del 15% degli asset destinati a operazioni all’estero imposto dall’Ivass cinese. Ciò che non è chiaro è quanta parte degli asset sia riconducibile al settore assicurativo e quindi debba entrare nel calcolo dei regolatori. Il gruppo, notano gli analisti, ha un alto coefficiente di solvibilità. Ma la strategia seguita è garantire ai clienti alti rendimenti con prodotti come le polizze Vita universali, che costituiscono oltre il 40% dei premi.

La stagione dei bilanci potrebbe però riservare sorprese per il settore. I conti della People’s Insurance Company e della China Pacific hanno visto l’utile in crescita soprattutto per i rendimenti sul mercato azionario nella prima metà dell’anno scorso. La crescita, tra listini volatili e tassi di interesse bassi, diventerà sempre più instabile, dicono gli stessi top manager.

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.