News

Intesa Sanpaolo Vita, utile netto in crescita nel primo trimestre 2016

Intesa Sanpaolo VitaIl risultato netto sale del 9,1% a 222,7 milioni di Euro. In calo sia la produzione lorda Vita (-5,6% a 6,28 miliardi) che la nuova produzione (-5,5% a 6,21 miliardi)

Il Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo Vita ha approvato i risultati al 31 marzo 2016 del Gruppo assicurativo Intesa Sanpaolo Vita e i risultati consolidati/aggregati del Gruppo assicurativo Intesa Sanpaolo Vita e Fideuram Vita, che rappresentano perimetro omogeneo alla Divisione Insurance della capogruppo Intesa Sanpaolo.

I risultati consolidati e aggregati del Gruppo assicurativo Intesa Sanpaolo Vita e Fideuram Vita del primo trimestre 2016 – scrive la compagnia nella nota di presentazione – “registrano un eccellente risultato in termini di utile netto di periodo pur in un contesto di mercato non particolarmente favorevole, con un consolidamento del posizionamento nel mercato assicurativo nazionale”.

Per quanto riguarda la performance commerciale, la nuova produzione Vita segna una flessione del 5,5% passando dai 6,57 miliardi di Euro a fine marzo 2015 ai 6,21 miliardi dopo il primo trimestre 2016 (per il solo Gruppo assicurativo Intesa Sanpaolo Vita, variazione in rialzo del 2,8% a 5,13 miliardi). In calo anche la produzione lorda Vita, che scende del 5,6% a 6,28 miliardi rispetto ai 6,65 miliardi dopo il primo trimestre 2015 (crescita dei volumi per il solo Gruppo assicurativo Intesa Sanpaolo Vita: +2,7% a 5,17 miliardi).

L’andamento del primo trimestre 2016, segnala il Gruppo, è dovuto in primo luogo ad una flessione di oltre 250 milioni di Euro nella raccolta sui prodotti unit linked offerti, a partire dal 2015, anche nella configurazione ibrida multiramo. Queste soluzioni hanno infatti evidenziato volumi lordi complessivi per 3,24 miliardi di Euro (-7,3%). Il solo Gruppo assicurativo Intesa Sanpaolo Vita ha segnato invece un incremento del 26,3% a 2,41 miliardi. Anche l’offerta sui prodotti tradizionali ha registrato volumi in calo, con un decremento del 5,1% a 2,9 miliardi di Euro (-13,2% a 2,64 miliardi per il solo Gruppo assicurativo Intesa Sanpaolo Vita). Positiva invece la performance della raccolta sulle soluzioni previdenziali: +41,8% a 137,1 milioni.

Più che soddisfcenti, infine, sia i riscontri per quanto riguarda il risultato netto – salito del 9,1% a 222,7 milioni di Euro dai 204,2 milioni a fine marzo 2015 (+13% a 206 milioni per il Gruppo assicurativo Intesa Sanpaolo Vita) – che per gli indicatori di solidità patrimoniale: le misurazioni gestionali del Solvency Ratio (secondo i criteri di Solvency II) del consolidato/aggregato delle compagnie della Divisione Insurance e del Gruppo Assicurativo Intesa Sanpaolo Vita (esclusa Fideuram Vita) evidenziano a fine marzo 2016 un ratio superiore al 200%.

Intermedia Channel

Articoli correlati
EsteroNews

Il governo tedesco valuta di aprire le porte all’impiego degli eFuel

Il Ministro Lindner ha chiesto a Blume Vw “supporti argomentativi” L’IEA (Agenzia…
Leggi di più
News

Aviva va veloce

Il gruppo assicurativo inglese ha infatti registrato un utile operativo di 829 milioni di sterline…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Lokky, l’insurtech italiana per PMI e freelance ha avviato una campagna di equity crowdfunding per attrarre nuovi investitori

Tra gli investitori c’è anche il fondo Azimut Eltif – Venture Capital ALIcrowd II Il…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.