IVASS

IVASS, statistiche 2009/2014 principali rami Danni non Auto (II Parte)

Statistiche - Raccolta premi (4) Imc

Seconda parte dell’analisi delle statistiche del portafoglio diretto italiano 2009/2014 riguardanti i quattro principali rami Danni non appartenenti al settore della Responsabilità Civile Auto (Infortuni, Malattia, Incendio ed elementi naturali e Responsabilità civile generale) e pubblicate alcuni giorni fa del Servizio Studi e Gestione Dati – Divisione Studi e Analisi Statistiche dell’IVASS.

Nel 2014 i premi lordi del lavoro diretto italiano contabilizzati complessivamente per i quattro rami citati hanno totalizzato 10,16 miliardi di Euro, costituendo una quota pari al 31% dell’intera produzione dei rami Danni (in crescita di 0,8 p.p. dal 30,2% nel 2013).

IVASS - Andamento maggiori rami Danni 2009-2014 IMC

* Variazione omogenea

Di seguito, gli indicatori relativi ai rami Incendio ed elementi naturali e Responsabilità civile generale.

Ramo Incendio ed elementi naturali

Raccolta Premi

Nel 2014 i premi del lavoro diretto italiano raccolti nel ramo Incendio ed elementi naturali dalle 65 imprese esercenti il ramo, sono risultati pari a 2,295 miliardi di Euro, con un incremento dello 0,5% rispetto all’anno precedente, (-1% nel 2013). Per quanto riguarda le sole imprese che hanno esercitato il ramo, la raccolta ha costituito il 7,1% dei premi complessivi delle assicurazioni Danni (6,9% nel 2013).

In particolare, la raccolta premi per fasce di mercato evidenzia che, nel 2014, le prime cinque imprese hanno realizzato il 69,4% del totale della raccolta Incendio ed elementi naturali. I gruppi con portafoglio premi Incendio ed elementi naturali non inferiore a 100 milioni di Euro (comprendenti 24 imprese, pari al 36,9% delle imprese esercenti il ramo) hanno presentato, nel 2014, una raccolta pari a 1,845 miliardi (80,4% del totale mercato di ramo).

Incidenza dei costi di gestione

Le provvigioni di acquisizione e di incasso nel 2014 sono state pari al 22,8% dei premi lordi contabilizzati, valore massimo nel periodo, in lieve incremento rispetto al 22,6% del 2013 (valore minimo: 21,4% nel 2009). Anche l’incidenza sui premi delle altre spese di acquisizione è risultata in crescita rispetto al 2013, raggiungendo il 4,6%, che rappresenta il valore massimo del periodo (valore minimo del 3,9% nel 2009), mentre il peso sui premi delle altre spese di amministrazione, pari al 4,7%, è rimasto sostanzialmente invariato rispetto al 2013.

Le spese di gestione complessive, nel 2014, hanno pertanto inciso sui premi contabilizzati per il 32,1%, risultando in lieve crescita rispetto al 32% del 2013 (valore minimo: 30,1% nel 2009; valore massimo: 32,1% nel 2014).

IVASS - Incendio - Incidenza spese gestione IMC

L’incidenza è stata più contenuta per le imprese di prima e seconda fascia (30,9% e 31,5%) e più elevata per le imprese di terza e quarta fascia (rispettivamente 35,4% e 39,7%).

Andamento dei sinistri

I sinistri denunciati nel 2014, indipendentemente dal loro anno di accadimento, sono stati 312.014 (+0,4% rispetto al 2013), confermando la stabilità del numeri di sinistri denunciati rispetto alla significativa diminuzione emersa nel biennio 2010-2011 (rispettivamente -10,6% e -10,4%), dopo anni di crescita.

IVASS - Incendio - Sinistri gestiti IMC

* Si intendono i sinistri pagati nell’esercizio o riservati alla fine dello stesso esercizio

** Variazione omogenea 2010/2009 e 2014/2009

Il ramo Incendio ed elementi naturali, segnala l’IVASS, è caratterizzato da una rapida liquidazione dei sinistri: per la generazione di accadimento più completa (2009) risultano infatti liquidati mediamente circa il 96,8% del numero dei sinistri con seguito ed entro la fine del quinto anno circa il 99,3%, mentre per quanto riguarda l’onere dei sinistri stessi, risulta pagato in media, rispettivamente, circa il 75,8% ed il 95,7% del relativo importo.

I sinistri accaduti nel 2014 sono stati pagati, nell’anno di generazione, ad un costo medio pari a 2.980 Euro (+7,6% rispetto ai sinistri 2013 pagati nell’anno di generazione) e riservati mediamente a 11.885 Euro (-4% rispetto ai sinistri 2013, riservati nell’anno di generazione). Il costo medio complessivo (pagato e riservato), nell’anno di generazione, dei sinistri avvenuti nel 2014 è stato pari a 5.429 Euro (+2,6% rispetto al 2013); se si includono anche le stime per sinistri tardivi (IBNR), è ammontato a 5.383 Euro.

L’onere relativo ai soli sinistri di competenza dell’esercizio ha pesato nel 2014 per il 62,3% sui relativi premi, confermando il ritorno a valori usuali dopo il 96,9% del 2012, valore massimo del periodo, raggiunto sostanzialmente a causa degli eventi sismici che hanno interessato l’Emilia Romagna; l’incidenza dell’onere complessivo dei sinistri (costo dei sinistri di competenza dell’esercizio più sufficienza/insufficienza degli importi riservati alla chiusura dell’esercizio precedente) è cresciuta rispetto al 47,8% dell’anno precedente, attestandosi al 54,2% dei premi (90% nel 2012). Il rapporto tra la riserva sinistri complessiva e i premi contabilizzati è stato pari al 84,9% (94,8% nel 2013 e 121,6% nel 2012).

IVASS - Incendio - Indicatore sinistri IMC

Risultato del conto tecnico

Il risultato del conto tecnico al netto della riassicurazione ha presentato un utile pari a 72 milioni, in sensibile riduzione rispetto al 2014.

IVASS - Incendio - Sintesi conto tecnico IMC

* Variazione omogenea 2010/2009

Ramo Responsabilità civile generale

Raccolta Premi

Nel 2014 i premi del lavoro diretto italiano raccolti nel ramo Responsabilità civile generale dalle 64 imprese che hanno esercitato il ramo sono stati pari a 2,83 miliardi di Euro, con un decremento dello 0,6% rispetto al 2013, che segue quello del 3,1% osservato nello stesso 2013. La raccolta realizzata dall’insieme delle imprese che hanno esercitato il ramo ha costituito l’8,8% dei premi complessivi delle assicurazioni Danni (8,6% nel 2013).

La raccolta premi per fasce di mercato evidenzia che nel 2014 le prime sei imprese hanno realizzato il 74% del portafoglio premi complessivo del ramo. I gruppi con portafoglio premi RC generale non inferiore a 100 milioni di Euro (comprendenti 25 imprese, pari al 39,1% delle imprese esercenti il ramo) hanno presentato, nel 2013, una raccolta pari a 2.288 milioni di Euro (80,8% del totale mercato di ramo).

Incidenza dei costi di gestione

Nel 2014 le provvigioni di acquisizione e di incasso hanno inciso sui premi lordi contabilizzati per il 21,4% (percentuale che costituisce anche il valore massimo nel periodo), restando sostanzialmente invariate rispetto al 21,3% rilevato nel 2013 (valore minimo: 20,2% nel 2009). L’incidenza delle altre spese di acquisizione pari, nel 2014, al 5,1% dei premi, è risultata in crescita rispetto agli anni precedenti (4,6% nel 2013), mentre il peso delle altre spese di amministrazione è rimasto stabile al 4,8% dei premi (valore minimo di periodo: 4,1% nel 2010). Le spese di gestione, nel 2014, hanno pertanto inciso complessivamente sui premi contabilizzati per il 31,3%, percentuale che costituisce il valore massimo del periodo esaminato (valore minimo: 28,3% nel 2010).

IVASS - RC Generale - Incidenza spese gestione IMC

L’incidenza è stata più contenuta per le imprese di prima fascia (30,6%) e più elevata per le imprese di quarta fascia (39,9%).

Andamento dei sinistri

I sinistri denunciati nel 2014, indipendentemente dal loro anno di accadimento, sono stati 395.490, in diminuzione del 6,4%.

IVASS - RC Generale - Sinistri gestiti IMC

* Si intendono i sinistri pagati nell’esercizio o riservati alla fine dello stesso esercizio.

** Variazione omogenea 2010/2009 e 2014/2009

Il ramo Responsabilità civile generale, rileva l’IVASS, presenta le caratteristiche tipiche di ramo a lenta liquidazione dei sinistri: per la generazione di accadimento più completa (2009) sono stati infatti pagati mediamente circa l’81,3% dei sinistri con seguito ed entro la fine del quinto anno circa il 94,9%, mentre per quanto riguarda l’onere complessivo dei risarcimenti, è stato mediamente pagato, rispettivamente, circa il 31,3% e il 64,9% del relativo importo.

I sinistri accaduti nel 2014 sono stati pagati, nell’anno di generazione, ad un costo medio pari a 1.754 Euro (+3,4% rispetto ai sinistri 2013 pagati nell’anno di generazione) e riservati mediamente a 8.235 Euro (-1,7% rispetto ai sinistri 2013 riservati nell’anno di generazione). Il costo medio complessivo (pagato e riservato), nell’anno di generazione, dei sinistri avvenuti nel 2014 è stato pari a 4.942 Euro (-1,2% rispetto al 2013); se si comprendono anche le stime per sinistri tardivi (IBNR), il costo medio è ammontato a 5.972 Euro.

L’onere relativo ai soli sinistri di competenza dell’esercizio ha inciso sui premi di competenza 2014 per il 68,8%, in continua riduzione rispetto al 72,5% del 2013 (valore minimo del periodo; valore massimo: 86,7% nel 2010); l’onere complessivo dei sinistri ha mostrato un’incidenza sui premi del 67,4% (valore minimo di periodo), in forte riduzione rispetto all’83,9% del 2013. Il rapporto tra la riserva sinistri complessiva e i premi contabilizzati, pari al 463,6%, si è confermato prossimo al valore massimo del periodo raggiunto l’anno precedente (468,9%, valore minimo: 399,9% nel 2009).

IVASS - RC Generale - Indicatore sinistri IMC

Risultato del conto tecnico

Il risultato del conto tecnico al netto della riassicurazione nel periodo esaminato ha registrato nel 2014 il primo utile dal 2008, pari al 9,4% dei premi di competenza. Nel 2013 la perdita era ammontata a 272 milioni di euro (pari al 7,5% dei premi di competenza).

IVASS - RC Generale - Sintesi conto tecnico IMC

* Variazione omogenea 2010/2009

Intermedia Channel


IVASS – Statistiche relative alla gestione dei rami Infortuni, Malattia, Incendio ed elementi naturali, Responsabilità civile generale – Portafoglio diretto italiano – anni 2009-2014 (file .zip)

Articoli correlati
In EvidenzaIVASSNews

Ivass: polizze Rc Auto a rischio rincari a causa dell’inflazione

Considerazioni del presidente Luigi Federico Signorini sull’attività svolta dall’Istituto nel…
Leggi di più
In EvidenzaIVASSNews

Pubblicato il Regolamento sul comparatore online Preventivass

Il Regolamento disciplina le modalità di funzionamento del servizio di comparazione informativa…
Leggi di più
IVASSNews

L’Ivass svela altri 8 siti internet irregolari

Le polizze Rc Auto acquistate non hanno alcun valore e i relativi veicoli circolano privi della…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.