Opinione della Settimana

I danni per l’incendio dell’immobile dato in affitto

Abitazione - Affitto - Copertura assicurativa Imc

(di Pier Paolo Bosso, Confedilizia – La Stampa Tuttosoldi)

Può andar distrutto in un incendio l’immobile concesso in locazione, per abitazione, negozio, capannone etc..

Dall’art. 1588 cod. civ. deriva in capo al conduttore la responsabilità per la perdita ed il deterioramento dell’immobile anche a seguito di incendio «qualora non provi che sia accaduto per causa a lui non imputabile». Opera quindi una presunzione di colpa a suo carico, superabile (solo) con la dimostrazione che la causa dell’incendio, identificata in modo positivo in concreto, non sia a lui imputabile; in difetto di questa prova, la causa sconosciuta, o anche dubbia, della perdita o del deterioramento della cosa locata resta a suo carico.

Non è quindi sufficiente che il conduttore non sia stato ritenuto responsabile (dell’incendio) in sede penale, perché ciò non comporta di per sé l’identificazione della causa dell’incendio, ma occorre che questa sia nota e possa ritenersi non addebitabile a lui (Cass. n. 11972 del 10.5.2010).

Ribadendo tale presunzione di colpa del conduttore, lo si è ritenuto liberato in ragione del fatto che la causa dell’incendio andava individuata nell’azione dolosa di un terzo, azione costituente caso fortuito. E ciò nonostante non sia stato identificato l’autore del gesto doloso, è stata ritenuta sufficiente (per escludere la responsabilità del conduttore) la non imputabilità a lui dell’incendio e la certezza raggiunta sul fatto che un terzo era l’autore del fatto (Cass. 15.12.2015, n. 25221). Ciò vale anche quando, nella certa riconduzione causale dell’incendio al fatto del terzo, quest’ultimo non sia stato individuato. La mancata identificazione del terzo può non escludere né inficiare l’accertamento positivo dell’origine dell’incendio in una causa comunque non imputabile al conduttore; il che è ciò che viene richiesto come necessario e sufficiente per esonerare quest’ultimo dalla responsabilità ex art. 1588 cod. civ.

Identificare la persona del responsabile non rientra tra gli obblighi del conduttore e non può ricadere su di lui la responsabilità di tale mancata identificazione. Il locatore deve quindi farsi ben consigliare per valutare come assicurare l’immobile contro l’incendio prima di concederlo in locazione.

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.