Opinione della Settimana

Rossi (Bankitalia e IVASS), sì a una cabina di regia per l’educazione finanziaria

Salvatore Rossi (4) Imc

(di Rossella Bocciarelli – Il Sole 24 Ore)

Calendarizzata per oggi la proposta di legge

Una “cabina di regia” di emanazione governativa in materia di educazione finanziaria. Ad auspicarla è il direttore generale di Bankitalia e presidente dell’Ivass, Salvatore Rossi. La “cabina di regia”, ha spiegato Rossi, intervenuto ieri al seminario organizzato dalla Commissione Finanze della Camera dei Deputati, «è quanto si ritrova nelle migliori prassi osservate dall’Ocse in ambito internazionale» e vanno coinvolti ministeri, autorità di vigilanza, industria finanziaria, associazioni dei consumatori e organismi no profit. «Un intervento legislativo in materia di educazione finanziaria – secondo Rossi – è certamente utile. Anzi, è indispensabile. Rappresenterebbe un passo avanti decisivo nella direzione di una strategia nazionale volta ad accrescere le conoscenze della popolazione in campo bancario, assicurativo e previdenziale e a favorire lo sviluppo di competenze per scelte finanziarie consapevoli. È la direzione seguita dai paesi più avanzati».

Alfabetizzazione finanziaria, protezione del consumatore e inclusione finanziaria (cioè più ampio accesso a strumenti disegnati sui reali bisogni dei risparmiatori e a costi ragionevoli) sono, secondo Rossi, i tre «pilastri di un programma di “sanitizzazione” della finanza, per farne quel che dovrebbe idealmente sempre essere: un’infrastruttura fondamentale per l’economia, come il sistema circolatorio lo è per il corpo umano, volta ad accrescere la produttività e il benessere di tutti».

Per quanto riguarda il campo di applicazione dell’iniziativa legislativa (sono tre i progetti di legge attualmente in discussione), Rossi ha suggerito che esso non si «limiti a diffondere le competenze di base per una efficace gestione del risparmio» ma che sia «esteso all’intero spettro dell’educazione finanziaria, assicurativa, previdenziale, fino al concetto generale di pratica educativa della cittadinanza economica».

Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, ha portato l’apprezzamento per il progetto legislativo in questo campo, da considerare come l’inizio di un intervento organico. «Auspichiamo più educazione e più informazione finanziaria – ha detto – ma anche, in un senso più largo, più educazione all’economia del Paese: è un elemento determinante in un Paese in cui molte volte abbiamo ancora pezzi di cultura anti-industriale».

Il presidente della commissione Finanze della Camera, Maurizio Bernardo, ha annunciato la calendarizzazione della proposta di legge per oggi. «Il nostro obiettivo – ha detto – è approvarla il più velocemente possibile. E su questo ho avuto dei riscontri positivi dal Governo».

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.