Opinione della Settimana

Rc auto, le alternative per chi preferisce l'auto «di altri»

Flotte aziendali - Noleggio lungo termine Imc

(di Gabriele Petrucciani – Il Sole 24 Ore)

Il noleggio a lungo termine: chi non acquista la proprietà di un veicolo ha a disposizione più forme di utilizzo, con l’assicurazione nel pacchetto servizi. Da considerare anche la formula del leasing. Con tale contratto però la Rc auto dovra essere stipulata in modo autonomo

Nonostante il calo degli ultimi anni, la Rc Auto in Italia continua ad avere costi superiori rispetto alla media europea. Il differenziale a fine 2015 si aggirava intorno ai 150 euro. Gli strumenti per risparmiare ci sono, a partire dall’utilizzo delle assicurazioni online, oppure prestando una maggiore attenzione ai massimali e alle garanzie accessorie. Sta di fatto, però, che soprattutto per i neo-assicurati, che dovranno partire dalla 14esima classe di merito di bonus-malus (vanno dalla prima, la più virtuosa, alla 18ma, la meno virtuosa), la spesa da sostenere non è indifferente. Oltre a considerare che per un’auto di proprietà ci sono tutta una serie di costi aggiuntivi, come il tagliando, le dotazioni invernali, il bollo, o ancora le spese legate a un eventuale sinistro per colpa (meccanica, carrozzeria, auto sostitutiva). Tutte spese che possono essere abbattute, assicurazione inclusa, con il noleggio a lungo termine.

Tra noleggio a lungo termine…

Negli ultimi anni, la flotta di auto a disposizione delle società operative nel noleggio a lungo termine (Nlt) è aumentata di pari passo con la domanda, che non è più solo caratterizzata da società e partite Iva. Anche i privati si stanno avvicinando al Nlt, che offre diversi vantaggi rispetto all’acquisto di un’auto. In primo luogo, la modularità: nel contratto è possibile inserire diversi servizi, come l’assistenza stradale, la manutenzione ordinaria e straordinaria o la gestione dei sinistri. Inoltre, il veicolo viene acquisito dalla società di noleggio a sconti superiori rispetto a quelli che può spuntare un privato. Ma quando conviene veramente il noleggio a lungo termine? Il metro di riferimento sono i chilometri percorsi. In ambito aziendale, dove il noleggio a lungo termine ha una storia già consolidata, sui contratti a tre anni che prevedono un chilometraggio complessivo di 90mila chilometri si ottiene una riduzione di spesa complessiva tra il 15% e il 18 per cento. Nel privato, invece, è difficile oggi fare una valutazione del possibile risparmio. Le offerte per privati prevedono contratti che vanno dai 24 ai 60 mesi, per vetture di qualsiasi tipo, e hanno una percorrenza più ridotta, che generalmente di aggira intorno ai 10mila chilometri. Quindi, affinché il noleggio a lungo termine risulti più conveniente dell’acquisto non bisogna oltrepassare il limite di chilometraggio previsto dal contratto. Inoltre, non va dimenticato che quando si acquista un’auto si entra in possesso di un bene che perde subito il 22% del suo valore (l’Iva) all’uscita dal concessionario.

Per fare un esempio pratico, si consideri una Lancia Ypsilon 1.2 69 Cv modello Silver. Il prezzo di listino parte da 13.20o euro, cui bisogna aggiungere in caso di acquisto il costo di un’assicurazione. La migliore, secondo una simulazione effettuata su www.facile.it, è offerta da Con-Te.it (gruppo Admiral) e prevede un costo annuo di 830,90 euro comprensivo di furto e incendio e della kasko completa (è compresa nei Nlt). Poi bisogna considerare il bollo annuo, sui 14o euro in Lombardia, il tagliando di manutenzione, che hanno un costo medio di 300 euro, e le spese relative agli pneumatici (dotazione estiva e invernale e spese di equilibratura e convergenza), che possono essere stimate sui 400 euro. Il costo complessivo su 2 anni sarebbe, quindi, di 15.840 euro. Col noleggio a lungo termine, Leasys propone la stessa autovettura, comprensiva di assicurazione e altri servizi (manutenzione, assicurazione completa e assistenza stradale), a 175 euro al mese (Iva esclusa) per 24 mesi e un anticipo di 2.000 euro (Iva esclusa), per un costo totale comprensivo di Iva di 7.564 euro. Se consideriamo che l’auto in questione comprata nel 2013 oggi varrebbe 7.000 euro, il noleggio a lungo termine risulta più conveniente. Inoltre,l’automobilista si libera anche di tutta una serie di incombenze relative alla gestione del veicolo.

… e leasing

Un’altra strada per “risparmiare” sull’assicurazione è il contratto di leasing. Una formula che, a parità del noleggio a lungo termine, consente di utilizzare un’auto pagando un canone mensile. A differenza del Nlt, il leasing, che generalmente ha una durata di 3 anni, ha come obiettivo il riscatto fmale dell’auto, e quindi della proprietà, con il pagamento di una maxi rata. Anche se, al termine dei tre anni, il cliente ha la facoltà di restituire la vecchia autovettura e proseguire il leasing per altre 3 anni con una nuova auto. Inoltre, il contratto di leasing comprende solo l’assicurazione furto e incendio (l’Rc dovrà essere stipulata autonomamente) e non sempre offre servizi accessori come la manutenzione e l’assistenza stradale.

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.