IVASS

Bollettino IVASS giugno 2016: 45 intermediari colpiti da sanzioni amministrative pecuniarie

Sanzioni - Archivio Imc

L’importo totale delle sanzioni del mese di giugno a carico degli intermediari e delle società di intermediazione è di quasi 430.000 Euro

Sono stati 45 gli intermediari e le società di intermediazione oggetto delle sanzioni amministrative pecuniarie fino a 71.000 Euro (ed un totale di poco inferiore ai 430.000 Euro) attraverso le ordinanze pubblicate lo scorso 29 luglio sul Bollettino IVASS di giugno. Nel dettaglio:

  • L’ordinanza prot. n. 112499/16 del 6 giugno ha disposto 4.000 Euro di sanzione nei confronti di Brigida Capoferri per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in quattro occasioni;
  • 7.000 di sanzione a Horus Consulenti Associati s.r.l. per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in sei occasioni (Ordinanza prot. n. 112502/16 del 6 giugno);
  • Studio Valle Insurance Broker s.a.s. (in persona del legale rappresentante pro tempore Giampaolo Valle) è stata sanzionata con 3.000 Euro – attraverso l’ordinanza prot. n. 112509/16 del 6 giugno – per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati. La società di intermediazione (sempre in persona del legale rappresentante pro tempore) è stata destinataria di un’ulteriore ordinanza di sanzione – n. 125668/16 del 23 giugno – per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in due occasioni (11.000 Euro);
  • La mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della variazione della denominazione sociale e della forma giuridica di un subagente è la causa della sanzione da 1.000 Euro disposta dall’Istituto nei confronti di Maria Franchini (Ordinanza prot. n. 113563/13 del 7 giugno);
  • Sanzione da 20.000 Euro ad A & G s.n.c. di Giovanni Coppini & C. (in persona del legale rappresentante pro tempore Giovanni Coppini), alla quale l’IVASS ha contestato – attraverso l’ordinanza prot. n. 113565/16 del 7 giugno – il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale per due conti correnti;
  • L’ordinanza prot. n. 113789/16 del 7 giugno ha disposto 11.000 Euro di sanzione nei confronti di Fabio Paro per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale;
  • 71.000 Euro di sanzione a Pierdomenico Catanzaro, al quale l’Istituto ha contestato il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 71 occasioni (Ordinanza prot. n. 115580/16 del 9 giugno);
  • Fabio Davide Lazzara è stato sanzionato con 29.000 Euro – attraverso l’ordinanza prot. n. 115583/16 del 9 giugno per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 26 occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale;
  • Sanzione da 14.000 ad Antonio Ghezzi per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 13 occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (Ordinanza prot. n. 115585/16 del 9 giugno);
  • Il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati è la causa della sanzione da 1.000 Euro disposta dall’Istituto – attraverso l’ordinanza prot. n. 116237/16 del 9 giugno – nei confronti di Mario Cardinali;
  • 44.000 Euro di sanzione a Emme-Erre Assicurazioni di Monti Roberto & C. (in persona del legale rappresentante pro tempore Roberto Monti) per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in otto occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (Ordinanza prot. n. 117644/16 del 13 giugno);
  • Giuseppe Bellassai è stato sanzionato con 6.000 Euro – attraverso l’ordinanza prot. n. 117649/16 del 13 giugno – per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in sei occasioni;
  • L’ordinanza prot. n. 117662/16 del 13 giugno ha disposto, rispettivamente, 3.000 e 1.000 di sanzione nei confronti di Pasquale Merone e Marcello De Dominicis (in concorso) per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati;
  • Sanzione da 20.000 Euro per Gruppo Ferri Broker s.r.l. (in persona del legale rappresentante pro tempore Alfredo Ferri), al quale l’Istituto ha contestato – attraverso l’ordinanza prot. n. 117778/16 del 13 giugno – il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati;
  • Gianluca Barberis è stato sanzionato con 6.500 Euro per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (Ordinanza prot. n. 118576/16 del 14 giugno);
  • Il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati è la causa della sanzione da 1.000 Euro comminata a Maria Carmela De Luca (Ordinanza prot. n. 119108/16 del 14 giugno);
  • 1.000 Euro di sanzione a Papia Massimo s.a.s. per mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un rapporto di collaborazione (Ordinanza prot, n. 119114/16 del 14 giugno). Stessa violazione contestata, ma 3.000 Euro di sanzione, per Assinet s.r.l. (Ordinanza prot. n. 122699/16 del 20 giugno);
  • Opelio Bargellini è stato sanzionato con 3.000 Euro – attraverso l’ordinanza prot. n. 122706/16 del 20 giugno – per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in due occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale;
  • L’ordinanza prot. n. 122731/16 del 20 giugno ha disposto 2.000 Euro di sanzione nei confronti di Mauro Balducci per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in due occasioni;
  • Il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale è la causa della sanzione da 3.000 Euro comminata a Cosimo Nobile (Ordinanza prot. n. 122733/16 del 20 giugno);
  • Sanzioni da 20.000 Euro per Trust Risk Italia s.r.l. e Trust Risk Group s.p.a. per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (Ordinanze prot. n. 123447/16 e n. 123448/16, entrambe del 21 giugno);
  • Loredana Tonelli è stata sanzionata con 8.000 Euro – Ordinanza prot. n. 123449/16 del 21 giugno – per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in otto occasioni;
  • 2.000 Euro di sanzione a Giglio s.a.s. di Zoccarato Pierino & C. per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (Ordinanza prot. n. 123451/16 del 21 giugno);
  • La mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un soggetto dalla carica di responsabile dell’attività di intermediazione è la causa della sanzione da 2.000 Euro disposta nei confronti di Berton s.r.l. (Ordinanza prot. n. 125649/16 del 23 giugno);
  • Sanzione da 10.000 Euro a Giovanni Leardi – Ordinanza prot. n. 125659/16 del 23 giugno – per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale;
  • 3.000 Euro di sanzione a Sabrina Romina Trizza per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (Ordinanza prot. n. 125672/16 del 23 giugno);
  • Fabio Di Presa è stato sanzionato con 1.000 Euro per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (Ordinanza prot. n. 125681/16 del 23 giugno);
  • Sanzione da 7.000 Euro a P.D.M. s.a.s. di Pace Domenico e Michele per mancato rispetto degli obblighi di informativa precontrattuale in sette occasioni (Ordinanza prot. n. 127758/16 del 27 giugno);
  • Serra & C. s.a.s. di Serra Luca (in persona del legale rappresentante pro tempore Luca Serra) è stata sanzionata con 9.000 Euro – Ordinanza prot. n. 127767/16 del 27 giugno – per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in nove occasioni;
  • L’ordinanza prot. n. 127770/16 del 27 giugno ha disposto 1.000 Euro di sanzione nei confronti di Pierluigi Percivalle (in qualità di legale rappresentante pro tempore della Percivalle Assicurazioni di Percivalle Pierluigi s.a.s. e in qualità di titolare della ditta individuale Percivalle Pierluigi, subentrata alla società medesima) per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati;
  • 2.000 Euro di sanzione a Sabrina Corriolu per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (Ordinanza prot. n. 127772/16 del 27 giugno);
  • Becci Dario e Buratti Patrizio s.n.c. (società in fallimento) è stata sanzionata con 1.000 Euro per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (Ordinanza prot. n. 128224/16 del 27 giugno). Medesimo importo sanzionatorio, ma per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati, a G. & C. Assicurazioni di Galliano Eva & C. s.n.c. (Ordinanza prot. n. 128226/16 del 27 giugno) e Zak Assicurazioni di Cammarano Giuseppe s.a.s. (Ordinanza prot. n. 128229/16 del 27 giugno);
  • Sanzione da 13.000 Euro a Paolo Truncé, al quale l’Istituto ha contestato – attraverso l’ordinanza prot. n. 128230/16 del 27 giugno – il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati ed il mancato rispetto degli obblighi di conservazione della documentazione contrattuale;
  • Il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale è la causa della sanzione da 2.000 Euro a Luigi Rizzo (Ordinanza prot. n. 128232/16 del 27 giugno);
  • Assicurazioni Albertini Claudio & C. s.n.c. è stata sanzionata con 1.000 Euro per mancato rispetto delle regole di comportamento per non aver acquisito dai contraenti le informazioni necessarie a valutare le esigenze assicurative o previdenziali e non aver operato in modo da tenerli sempre adeguatamente informati (Ordinanza prot. n. 128504/16 del 28 giugno);
  • Pietro Lorini e Claudio Belotti (in concorso) sono stati rispettivamente sanzionati con 30.000 e 16.500 Euro – Ordinanza prot. n. 128596/16 del 28 giugno – per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in due occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale;
  • L’ordinanza prot. n. 128607/16 del 28 giugno ha disposto 10.000 Euro di sanzione nei confronti di Pierluigi Gerevini per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale;
  • Sanzione da 2.000 Euro a Cristiano Martini per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (Ordinanza prot. n. 128615/16 del 28 giugno);
  • Automobile Club Vicenza, infine, è stata sanzionata con 2.000 Euro per mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un rapporto di collaborazione e della nomina di un nuovo collaboratore (Ordinanza prot. n. 129851/16 del 30 giugno).

Intermedia Channel

Articoli correlati
In EvidenzaIVASSNews

Mano pesante dell’Ivass con la vecchia gestione di Cattolica Assicurazioni

Dopo le sanzioni della Consob arrivano quelle dell’Ivass nei confronti dell’ex presidente Paolo…
Leggi di più
In EvidenzaIVASSNews

Arriva il commissario in Eurovita: è Alessandro Santoliquido

Ivass ha sospeso temporaneamente l’attività di cda e sindaci e ha nominato il…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaGruppi AgentiIn EvidenzaIVASSNewsSNA

Ivass vince al TAR 4-1 sul ricorso dello SNA. Su Preventivass ANAPA si è rivolta al MISE e ad AGCM già nel 2022

C’era molta attesa per la decisione delTar del Laziosui ricorsi presentati…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.