Opinione della Settimana

Agenti, il recupero dell’efficienza è lontano anche con il digitale

Assicurazioni - Agenti - Tecnologia Imc

(di Federica Pezzatti – Plus24)

Resta difficile sviluppare mercati non obbligatori. Servono più investimenti

«La tenuta economica del sistema agenziale continua ad essere a rischio – lo ribadisce Fabio Orsi, manager di Innovation Team (gruppo Mbs consulting) –. Dai primi risultati delle nostre indagini emerge una sostanziale stabilizzazione della redditività media di agenzia nell’ultimo anno, che tuttavia è effetto soprattutto dell’ulteriore contrazione numerica delle reti (265 agenzie in meno rispetto al 2014, oltre 1.600 in meno negli ultimi 5 anni) e degli incentivi legati agli andamenti tecnici nell’auto. Il contesto rimane complesso: da un lato la continua contrazione dei premi auto e le difficoltà di sviluppo dei mercati non obbligatori rendono molto difficile lavorare sui ricavi, dall’altra il recupero di efficienza grazie anche alla digitalizzazione dei processi è ancora lontano dall’essere raggiunto». Si conferma anche dalle prime stime del 2015 che non è un periodo facile per gli agenti da anni alle prese con un crisi dei profitti e con la contrazione dei listini dell’Rc Auto complice anche al concorrenza di Internet che se non è ancora molto attecchito come canale per acquistare polizze, spinge i clienti a chiedere sconti con il preventivo più economico trovato online.

Redditività agenzie (Plus24 10.09.2016) Imc

«I più recenti studi ci mostrano che un contributo fondamentale per l’evoluzione delle agenzie deve essere fornito dalle compagnie che dovranno collaborare con le reti per strutturare nuovi modelli – spiega Vincenzo Cirasola, presidente Anapa Rete ImpresAgenzia e presidente Gruppo Agenti Generali Italia. Questo comporta investimenti da parte delle compagnie in personale, tecnologia, processi per aumentare l’efficienza in modo da liberare gli agenti dagli oneri amministrativi e da consentire loro di dedicare più tempo all’attività commerciale. Senza dimenticare – avverte Cirasola – che senza una partnership forte con gli agenti, che sono ad oggi i principali portatori di risultati, non si può andare da nessuna parte. Anche gli agenti però devono capire che oggi è sempre più necessario aprirsi a nuovi rami e non essere “autocentrici”, e che il cliente va “cercato” e non sempre “atteso” in agenzia solo al momento del rinnovo. Credo che l’attività di cross selling debba iniziare ad essere intrapresa costantemente, ma per fare questo abbiamo bisogno che le compagnie mettano a nostra disposizione strumenti, prodotti e rami che ci permettano di crescere».

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.