Opinione della Settimana

I cento quesiti: Come trasmettere agli eredi la rendita erogata dal fondo pensione

Pensioni - Eredità Imc(di Carlo Giuro – Milano Finanza)

Domanda. Qual è l’aliquota applicata sui riscatti da parte degli eredi in caso di decesso dell’aderente al fondo pensione?

Risposta. Sul capitale riscattato è prevista l’applicazione di una ritenuta a titolo di imposta nella misura del 15% sull’importo erogato al netto dei redditi già assoggettati a imposta nonché dei contributi non dedotti (a esso proporzionalmente riferibili). Anche in questa ipotesi si prevede la riduzione progressiva della aliquota (0,30 punti percentuali per ogni anno eccedente il quindicesimo anno di partecipazione, con un limite massimo di riduzione di sei punti percentuali).

D. Che succede in caso di rinuncia all’eredità?

R. Così come emerge da una risposta a un quesito della Covip (Ottobre  2009, Premorienza e rinuncia all’eredità – ndIMC), la rinuncia all’eredità non comporta automaticamente la rinuncia all’esercizio della facoltà di riscattare la posizione di previdenza complementare dell’aderente.

D. È possibile anche prevedere delle coperture assicurative per il caso morte?

R. In molti fondi pensione negoziali e preesistenti sono innestate specifiche coperture caso morte collettive, sia su base volontaria che obbligatoria. Nella previdenza individuale poi alcuni pip sono strutturati sotto forma di unit linked prevedendo, per esempio, in caso di morte dell’assicurato, una maggiorazione fino al 50% del controvalore delle quote possedute in base all’età raggiunta in maniera decrescente (parte dal 50% per età inferiori a 30 anni fino all’1% da 60 a 69 anni).

D. I premi versati per la copertura caso morte hanno vantaggi fiscali?

R. Nel limite annuo di deducibilità di 5.164,57 euro rientrano anche i versamenti effettuati a fronte delle garanzie complementari per invalidità totale permanente, per morte e per long term care.

D. Cosa succede invece se il decesso avviene in pensione?

R. L’immunizzazione dal rischio decesso può aversi in primo luogo con la rendita reversibile in cui l’assicurato sceglie, al momento del pagamento del premio, un beneficiario a cui deve essere pagata la rendita in caso di premorienza dal momento della percezione. È possibile, inoltre, che l’assicurato possa scegliere un’aliquota di reversibilità, ossia decidere che la rata percepita dal reversionario sia pari a una percentuale di quella percepita dall’assicurato stesso.

D. Che altre tipologie di rendita si possono utilizzare?

R. Un’altra tipologia di rendita che tutela l’assicurato dal rischio di morire prima di aver recuperato il premio pagato è la rendita controassicurata. Con questa tipologia di rendita, infatti, al momento del decesso dell’assicurato, i beneficiari designati ricevono una somma, se positiva, pari alla differenza tra il premio pagato e la somma delle rate fino a quel momento erogate. Questa rendita tutela in maniera particolare chi teme di vivere meno della media degli assicurati, ma può comportare una importante riduzione dell’importo della rata di rendita per l’assicurato. La rendita certa e successivamente vitalizia, è corrisposta per il primo periodo, di solito cinque o dieci anni, all’aderente o, in caso di suo decesso, alla persona da lui designata. Successivamente, se l’aderente è ancora in vita, viene corrisposta allo stesso una rendita vitalizia.

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.