News

Intesa Sanpaolo presenta la “nuova” Banca ITB

Intesa Sanpaolo (3) Imc

Presentata la strategia dell’integrazione nel gruppo Intesa Sanpaolo della banca che gestisce prodotti e servizi per la rete delle tabaccherie. Una gamma di prodotti specifici – su cinque aree di prodotto: conto, carte, assicurazioni, prestiti e servizi – dedicati ad un’ampia clientela. Barrese (Banca dei Territori): ”Nasce la prima banca di prossimità in Italia”

“Cambiare per continuare a crescere”: è questo il tema dell’incontro organizzato oggi a Roma da Intesa Sanpaolo, ITB, Federazione Italiana Tabaccai e Logista per presentare agli oltre 1000 tabaccai la “nuova” Banca ITB, dopo il perfezionamento a dicembre dell’acquisizione del controllo totalitario da parte di Intesa Sanpaolo.

Banca ITB, fondata nel 2008, “è la prima banca online in Italia che opera nel settore dei sistemi di pagamento ed è dedicata alla rete delle tabaccherie, la più capillare sul territorio nazionale”. Dal 2008 ad oggi – si legge in una nota – la banca “ha ottenuto risultati importantissimi grazie alla guida del suo fondatore Francesco Marrara che tornerà presto a ricoprire il ruolo di amministratore delegato, per proseguire nello sviluppo del progetto che ha già raggiunto livelli di assoluta eccellenza”.

L’integrazione di Banca ITB nel Gruppo Intesa Sanpaolo, con la sua collocazione nell’ambito della divisione Banca dei Territori, “risponde agli obiettivi strategici indicati nel Piano di Impresa 2014-2017 del Gruppo nell’ambito delle iniziative di crescita, coerentemente con lo sviluppo della banca multicanale e del modello di Banca 5, focalizzato su fasce di clientela con un potenziale di crescita nell’utilizzo dei servizi bancari, perché permette in particolare di fare leva sull’attuale rete di oltre 22.000 tabaccherie convenzionate con Banca ITB per l’acquisizione e lo sviluppo di fasce di clientela oggi non servite dal modello di Banca 5; creare una banca rete di prossimità, focalizzata sull’instant banking, complementare – e con minori costi – rispetto all’attuale rete di filiali, che sarà sempre più focalizzata su consulenza e servizi a valore aggiunto”.

Le principali aree di sinergie derivanti dall’integrazione di Banca ITB – prosegue la nota – sono riconducibili al cross selling di prodotti su clientela già di Intesa Sanpaolo servita nelle tabaccherie, dall’acquisizione di nuovi clienti che si rivolgono a questo canale (con un bacino potenziale di circa 25 milioni di clienti, di cui circa 12 milioni già clienti della rete di punti operativi partner di Banca ITB), dallo sviluppo di nuovi prodotti e servizi dedicati al canale tabaccherie e dalle sinergie di costo generate dalle tabaccherie stesse come punti operativi più leggeri rispetto alle filiali bancarie. Tutta l’attività verrà assistita dalle nuove filiali online lanciate dalla Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo, con personale specializzato nella consulenza a servizio della clientela attraverso canali telefonici e digitali.

L’offerta Banca 5 prevede cinque aree di prodotto: conto, carte, assicurazioni, prestiti e servizi. A partire da domani, giovedì 19 gennaio, le tabaccherie convenzionate potranno aderire a questa offerta.

“Con questa operazione – ha sottolineato Stefano Barrese, responsabile della divisione Banca dei Territori – abbiamo realizzato la prima Banca di prossimità in Italia. La nostra offerta sarà semplice ma completa e disponibile a tutti i cittadini ai prezzi più accessibili del mercato. Abbiamo cercato di modulare un’offerta che raccolga le esigenze dei tabaccai e dei loro clienti e creato delle figure dedicate per dare loro assistenza e supporto con gestori dedicati e un contact center Banca 5”.

“Banca ITB attraverso l’ingresso nel gruppo Intesa Sanpaolo potrà ambire ad un modello realmente unico di banca digitale nel panorama italiano ed internazionale – ha affermato Salvatore Borgese, direttore generale Banca ITB –. I cittadini, infatti, potranno usufruire di un set esclusivo di offerta prodotti e godere di una esperienza distintiva grazie ad un modello di servizio semplice ed immediato. I nuovi prodotti saranno acquistabili presso le tabaccherie convenzionate in cui, oltre ai servizi di pagamento ed incasso attualmente erogati attraverso il terminale, si affiancheranno corner multimediali e piattaforme digitali a disposizione della clientela”.

“Nell’era digitale molte attività e molti servizi possono essere dematerializzati – ha dichiarato Giovanni Risso, presidente FIT – ma per altri una rete fisica resta indispensabile. La nostra, quella dei tabaccai, grazie alla capillarità sul territorio e alla professionalità dei rivenditori, da oggi, insieme a Intesa Sanpaolo, sarà in grado di offrire ai cittadini servizi a livelli irraggiungibili per chiunque altro. Con la lungimiranza imprenditoriale che già in passato abbiamo dimostrato, fondando Banca ITB, oggi entriamo in un futuro che permetterà alle nostre aziende di continuare a crescere con servizi in esclusiva per la categoria”.

“L’acquisizione di Banca ITB da parte di Intesa Sanpaolo – ha aggiunto Luis Egido Gálvez rafforza le ragioni per le quali Logista è stata azionista di Banca ITB sin dal principio: migliorare la gestione della Rivendita e incrementare il business del Tabaccaio attraverso lo sviluppo della vendita di prodotti e servizi. Logista, distributore leader del canale Tabaccheria, metterà a disposizione di Intesa Sanpaolo la distribuzione fisica dei suoi prodotti finanziari e parteciperà al lancio di un Marketplace congiunto con la più ampia gamma di prodotti Convenience alle migliori condizioni”.

Intermedia Channel

Articoli correlati
EsteroNews

Intelligenza artificiale: Aon identifica rischi e potenzialità per gli assicuratori

Si prevede che questa forma di sviluppo della tecnologia avrà un impatto su molti ambiti diversi…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

GB: i suggerimenti degli assicuratori per accelerare gli investimenti green

L’obiettivo è quello di favorire un flusso di nuovi investimenti per £100 miliardi Gli…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Iran: nonostante le sanzioni, Il petrolio viene esportato con assicurazione made in usa

Lo ha rilevato un’inchiesta del New York Times secondo cui almeno 27 petroliere del paese…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.