News

Cronache dalla presentazione dell’Osservatorio su responsabilità sanitaria, assicurazioni e farmaceutico

Salute - Sanità integrativa Imc

Nella giornata di ieri, martedì 21 febbraio, presso l’Istituto dell’Enciclopedia Italiana a Roma, si è tenuta la presentazione del neonato ORSAF (Osservatorio su responsabilità sanitaria, assicurazioni e farmaceutico). Durante il convegno si è svolto un interessante dibattito sulla riforma della responsabilità sanitaria in corso di approvazione. All’evento hanno partecipato rappresentanti del panorama non solo politico, ma anche professionale (tanto del mondo giuridico che medico).

L’Avv. Domenico Pittella, segretario dell’ORSAF, ha chiarito l’intento del neonato Osservatorio: “battersi contro il fenomeno della medicina difensiva dannosa per i pazienti, per gli operatori sanitari e per il contribuente. A tale fine il neonato Osservatorio vuole monitorare legislazione e giurisprudenza in materia e promuovere un dialogo maggiore tra medicina e diritto”. Pittella ha lodato la prossima normativa sulla responsabilità sanitaria, costituendo un intervento organico atteso da anni, il quale pone la giusta attenzione anche verso la posizione del personale sanitario. Il Vicepresidente del CSM, Giovanni Legnini, ha condiviso il parere positivo verso la normativa, sottolineando altresì l’utilità del preventivo ricorso al tentativo di conciliazione, quale strumento idoneo per far instaurare un effettivo dialogo tra paziente e medico.

Giuseppe La Torre, presidente del Collegio italiano dei chirurghi, ha denunciato il crollo del numero degli aspiranti chirurghi, un vero e proprio calo delle vocazioni, dovuto anche all’aumento del costo delle coperture assicurative, auspicandosi, grazie alla nuova normativa Gelli, un calo dei costi della cd. Medicina difensiva. Luca di Donna ha invece messo in risalto la posizione della struttura sanitaria e sulla trilateralità del rapporto paziente – medico – struttura sanitaria, sottolineando il superamento del concetto di “contatto sociale”.

Guido Alpa ha commentato positivamente il rapporto, innovativo e moderno, che si verrebbe a creare, tra paziente e medico, considerando tutte le condizioni in cui l’operatore sanitario è costretto ad operare. Difficoltà, del resto, sottolineate anche da Antonio Tomassini, medico ginecologo (e già senatore della Repubblica). Federico Gelli, relatore sulla Riforma alla Camera, ha infine raccolto i commenti dei relatori, anticipando, altresì, i lavori della prossima normativa sul testamento biologico.

Intermedia Channel (in collaborazione con l’Avv. Giorgio Grasso, Of Counsel Simmons & Simmons)

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

USA: la sinistra democratica guidata da Sanders lancia “Madicare per tutti”

Proposta di legge per istituire un servizio sanitario nazionale che estenda l’assistenza ai 70…
Leggi di più
EsteroNews

Cina: assicurazione property online cresciuta nell’8% nel 2021

Il settore delle assicurazioni online sulla proprietà ha registrato in Cina una crescita costante…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Irlanda: assicuratori all’attacco del nuovo schema per risolvere le crisi d’impresa

In consultazione le proposte avanzate dal dipartimento delle finanze e della Banca centrale di…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.