Opinione della Settimana

Intesa Sanpaolo, i conti sono ok. Messina: avanti con l’assicurativo

Carlo Messina (3) Imc

(di Luigi Dell’Olio – Il Piccolo)

L’utile del primo trimestre in crescita dell’11,8%, risultati superiori alle attese. Svalutata la quota nel fondo Atlante

Più spinta dal risparmio gestito e dal comparto assicurativo, ma senza passi indietro nel core business assicurativo. Il tutto attraverso una crescita organica, data ormai per definitivamente archiviata l’ipotesi di acquisire Generali. Carlo Messina (nella foto), ceo di Intesa Sanpaolo, ha indicato le linee guida che attendono Ca’ de Sass nei prossimi trimestri nella conference call con gli analisti dopo la pubblicazione della trimestrale. Un documento che ha evidenziato una crescita superiore alle attese e ha visto una nuova svalutazione della quota in Atlante. Il primo gruppo italiano del credito ha chiuso i primi tre mesi del 2017 con un utile netto di 901 milioni di euro, l’11,8% in più rispetto agli 806 milioni del primo trimestre 2016.Non vi fossero stati gli oneri per sostenere il sistema bancario (come i contributi al fondo di risoluzione delle crisi), l’ultima riga di bilancio sarebbe stata positiva per 1,183 miliardi di euro.

Il risultato è stato reso possibile non solo dall’abilità mostrata da Ca’ de Sass in un contesto di mercato (tra bassa crescita e tassi ai minimi) che resta complicato per il business bancario, ma anche dall’azione di contenimento dei costi. Il risultato di gestione si è attestato a 2,068 miliardi di euro, il 2,1% in più rispetto a dodici mesi prima. Messina ha rivendicato i risultati raggiunti: «Proseguiremo nella creazione e distribuzione di valore agli azionisti puntando sulle nostre capacità endogene, preservando la leadership di adeguatezza patrimoniale, secondo linee d’azione che saranno alla base del prossimo piano di impresa, in continuità con il piano di impresa 2014-2017».

Per il futuro Messina prevede, tra l’altro, «un’ulteriore significativa crescita nel settore del wealth management, anche in considerazione del notevole potenziale di conversione degli oltre 200 miliardi di euro di altre attività finanziarie attualmente detenute dalla clientela». Altro filone sul quale il gruppo punta con decisione è l’assicurativo, soprattutto il ramo danni (dato che nel vita è già al primo posto in Italia). «Stiamo iniziando a assumere agenti per rafforzare le nostre attività assicurative e diventare leader anche nei danni», ha sottolineato il manager: «Oggi abbiamo una penetrazione ridicola in questo settore, l’1%, siamo quindicesimi».

Il mercato ha premiato i risultati superiori alle attese, col titolo che ha chiuso la seduta di Piazza Affari in rialzo del 2,97% a 2,84 euro, rifiatando nelle ultime battute dopo aver toccato i massimi da gennaio dello scorso anno. Nel primo trimestre Intesa Sanpaolo ha svalutato la quota detenuta nel Fondo Atlante per 261 milioni, dopo i 227 già svalutati nel quarto trimestre del 2016. Così, dei 685 milioni investiti nel fondo salva-banche, finora è stato spesato il 71,2%. Evidentemente c’è la sensazione che la stragrande maggioranza del capitale investito in quell’avventura non sarà recuperato. Anche perché l’aumento di capitale realizzato per salvare Veneto Banca e Popolare di Vicenza è già stato quasi del tutto bruciato dalla difficoltà di rimettere in careggiata i due istituti, che ormai si muovono in parallelo, in vista della fusione.

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.