News

INSIEME, il nuovo modello assicurativo che guarda “verso le polizze etiche”

Antonio Fierro Imc

La prima agenzia ITAS in forma cooperativa è anche la prima Società Benefit europea nelle assicurazioni

Arriva da Modena la prima cooperativa di utenza assicurativa in Italia che potrebbe rivoluzionare il modo di fare assicurazione. INSIEME nasce nel 2010 al fine di ottenere benefici per i propri soci attraverso la contrattazione collettiva. A sette anni dal suo avvio la cooperativa conta oggi circa 3.500 utenti unici tra cooperative, consorzi, fondazioni, associazioni e persone con codice fiscale. Oltre a operare nei settori della cooperazione agricola e sociale, INSIEME è uno dei più importanti operatori assicurativi per le polizze di veicoli elettrici e mobilità pubblica.

Dal 2013, in partnership con ITAS Mutua, la cooperativa ha avviato il percorso “verso le polizze etiche”, il primo progetto italiano che promuove un sistema di circolazione del denaro proveniente dai premi assicurativi e delle liquidazioni sinistri dei soci tramite con in coinvolgimento esclusivo di soggetti senza finalità di lucro.

Il primo assicuratore ad aver ottenuto la certificazione B Corp in Europa

Nel 2016 INSIEME è stata il primo assicuratore europeo ad aver ottenuto la certificazione di B Corp, diventando pochi mesi dopo la prima Società Benefit nelle assicurazioni. La B Corp, spiegano da ITAS, è un nuovo tipo di impresa, nato negli Stati Uniti, che vuole rivoluzionare le logiche dell’economia, portando i valori della sostenibilità sociale e ambientale all’interno dei meccanismi del business. A livello europeo, l’Italia è il Paese in cui il movimento delle B Corp è cresciuto di più, attestandosi al secondo posto per grandezza in termini di community solo dopo l’Olanda. Il nostro Paese è stato inoltre il primo, all’infuori dagli Stati Uniti, ad aver approvato per legge la forma giuridica della Società Benefit, una realtà già diffusa in 46 Paesi, con oltre due mila aziende globalmente certificate come B Corp.

“Data la natura e la mission di INSIEME non potevamo non inviare la nostra candidatura per ottenere questo tipo di certificazione – commenta Antonio Fierro (nella foto), presidente della cooperativa e agente ITAS –. Sono le tematiche e le pratiche interne che portiamo avanti a renderci geneticamente diversi. Per questo volevamo ricordare ed esplicitare un concetto di cui spesso la cooperazione si fa portavoce, quello cioè del fare rete e dell’agire oltre l’interesse economico”. Una Società Benefit si prefigge infatti di essere un modello di impresa che operi, oltre che per conseguire profitto, anche a vantaggio di persone (dipendenti, collaboratori e stakeholders), comunità e territori, dichiarandolo già nello statuto sociale e impegnando di conseguenza gli amministratori a rispettare i relativi vincoli di trasparenza.

Una quarta via per la distribuzione assicurativa

Nel mercato assicurativo italiano prevalgono in maniera netta le compagnie con scopo di lucro: su 135 compagnie assicurative ben 132 sono società per azioni, solo 3 sono mutue e solo una è strutturata in forma di cooperativa. “Una situazione paradossale se si pensa che all’origine del concetto di assicurazione c’è proprio il concetto di mutualità in senso ampio, ossia di aiuto reciproco, e non di remunerazione di capitali – sottolinea Fierro –. Il nostro obiettivo è proprio quello di invertire la rotta, una sorta di ‘ritorno al futuro’ per recuperare e riattivare il modello originario e più puro di assicurazione”.

L’idea alla base della partnership tra INSIEME e ITAS Mutua è quella di provare a creare un modello nuovo, una quarta via alternativa rispetto alle tre già presenti: i canali bancari tradizionali, le reti agenziali private e la distribuzione via internet. Chi si assicura con INSIEME è socio della cooperativa, ma anche di ITAS. Questa struttura “permette quindi di poter intervenire a più livelli sulla filiera, perché come collettività si ha maggiore potere di ascolto, raccolta dei bisogni e contrattazione”. INSIEME resta comunque un’agenzia atipica, una realtà unica, perché lavora in un mercato chiuso, quello della cooperazione e della sostenibilità.

Con ITAS “verso le polizze etiche”

Dal 2013 ITAS accompagna INSIEME nel progetto “verso le polizze etiche”: la cooperativa con le associazioni e le cooperative verifica le esigenze territoriali e con ITAS, elabora soluzioni adeguate che vengono poi proposte agli associati. Sul modello dei Gruppi di Acquisto, INSIEME e ITAS Mutua “operano in maniera innovativa svolgendo attività in favore dei propri soci proponendo loro soluzioni assicurative costruite su misura e garantendo beni e servizi a prezzi più contenuti rispetto a quelli di mercato”.

“Per il modello di erogazione di servizi ideato e scelto da INSIEME, era necessario che l’emittente delle polizze fosse un ente ‘not for profit’ – evidenzia Fierro –. ITAS, nata nel 1821, è la più antica Compagnia assicuratrice italiana ed è stata quindi per noi la scelta più naturale. In più, abbiamo trovato nella compagnia una forte sensibilità e un reale desiderio di mettersi in gioco per comprendere le esigenze del mondo della cooperazione, che la nostra cooperativa rappresenta”.

Il plus offerto da questa partnership risiede nella capacità di INSIEME di individuare sui territori quelle collettività omogenee di utenti accomunate da richieste assicurative specifiche. A questo punto entra in gioco ITAS, che si occupa di elaborare e individuare soluzioni condivise, convenienti e adeguate alle esigenze emergenti delle singole collettività.

I prossimi passi verso uno sviluppo sostenibile

Per il futuro, un ulteriore importante passo verso il consolidamento del modello di Cooperativa di Utenza al servizio di reti e collettività coese vede l’ingresso dei Soci di INSIEME di Confartigianato Ferrara (dopo Confcooperative Modena, Unima Ferrara, Apima Modena, Energoclub Onlus, Class Onlus, Confimprese Modena). Questo ingresso porta con sé un accordo strategico che vedrà la presenza congiunta di operatori di INSIEME e di Confartigianato Ferrara all’interno delle strutture dell’Associazione per soddisfare le necessità assicurative delle imprese associate. INSIEME quindi, fianco a fianco con ITAS, prosegue il suo progetto di crescita sostenibile.

Intermedia Channel

Articoli correlati
IVASSNews

Ivass segnala 14 siti internet irregolari

La distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti è irregolare. Le polizze ricevute…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Munich Re conferma target su utili 2022

Solido secondo trimestre, grazie alla crescita organica nel Danni Il colosso riassicurativo…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Antitrust: sanzioni di 5 milioni a UnipolSai e a Generali per pratica commerciale scorretta

Secondo l’Autorità, le due società hanno reso difficoltoso ai clienti l’accesso al fascicolo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.