News

Resoconto Convegno UEA-PER, “Quando il sinistro diventa un’opportunità”

Disaster Recovery Plan (3) Imc

Il Convegno UEA-PER, organizzato nei giorni scorsi a Bergamo, ha evidenziato come le attività di disaster recovery, bonifica, risanamento e salvage costituiscano un plus distintivo per l’agente di assicurazione e un elemento imprescindibile per consentire alle aziende di riprendere rapidamente la loro attività.

“Migliorare la customer experience”: sembra essere questo il mantra, fin troppo sbandierato, a cui l’agente di assicurazione deve appellarsi per fare bene il proprio lavoro, assolvendo al proprio ruolo sociale e perseguendo la propria finalità imprenditoriale. Ma quando l’assicurato fa “esperienza” del servizio assicurativo acquistato sottoscrivendo la polizza? Nel famigerato momento del sinistro.

Il convegno UEA-PER nasce da qui, dalla volontà di proporre un quadro di insieme di tutte le attività che possono rendere la gestione di un sinistro un’opportunità: per l’agente che può risolvere un problema, in maniera efficiente e tempestiva, spesso salvando un’azienda dalla chiusura; per l’assicurato (danneggiato) che usufruendo di un servizio altamente professionale, può capire meglio i suoi rischi e il valore di un’ampia copertura assicurativa.

L’incontro, organizzato presso la Camera di Commercio di Bergamo – proprio per parlare anche al tessuto imprenditoriale di uno dei territori economicamente più avanzati del Paese – ha proposto la disamina di alcuni casi concreti che hanno interessato aziende, condomini, abitazioni private ed esercizi commerciali, rilevando alcuni tratti comuni:

  • Poter tornare nel più breve tempo possibile alla situazione pre sinistro è la prima esigenza dell’assicurato;
  • Poter offrire un servizio “chiavi in mano”, con un unico interlocutore per la gestione di tutte le attività di ripristino e risanamento dà all’assicurato maggior tranquillità e permette di contenere i costi del sinistro;
  • Poter usufruire anche di un servizio di acquisto e ricollocamento dei beni danneggiati consente all’assicurato di liberare più rapidamente i locali per riprendere la propria attività ed evitare i costi di smaltimento e alla Compagnia di rientrare di parte delle spese di liquidazione;
  • Poter affiancare alla polizza, in sede di trattativa commerciale, un forte contenuto di servizio sia pre che post sinistro permette di fornire una miglior consulenza e di fidelizzare il cliente nel tempo.

Il convegno ha visto la partecipazione delle figure chiave della PER, a cominciare dall’amministratore delegato del Gruppo Stefano Sala, oltre al CEO di PER Consulting, Marco Santinato; presenti anche la responsabile commerciale di PER Outlet Stefania Dall’Ara e i project manager Danilo Lo Porto e Ferdinando Varagnolo, affiancati dai due consiglieri UEA – Francesco Carpenè e Mario Cipriano – con cui hanno recentemente gestito due “casi di successo”. Particolarmente significativo, infine, è stato il contributo di Paolo Ferraris, amministratore delegato dello Studio Peritale Noxa, che ha “quantificato” i vantaggi della “riparazione in forma specifica” soprattutto in relazione al rischio di business interruption.

Intermedia Channel

Articoli correlati
In EvidenzaNews

Banche e assicurazioni italiane virtuose nel rapporto digitale con i clienti

L’80% delle banche e delle assicurazioni italiane afferma di essere in grado di riconoscere i…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Polizza a tutela degli acquirenti di immobili: un provvedimento atteso da 17 anni

Grande partecipazione al convegno “Decreto 154/22, nuova polizza di assicurazione per il mondo…
Leggi di più
Il MegafonoIn EvidenzaNews

I paradossi di Solvency II: Esopo ed il lapse risk degli assicuratori

Riccardo Sabbatini Come se la caverebbe il povero Esopo alle prese con Solvency II? Nella favola…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.