News

Report Munich Re, perdite da catastrofi natuali più che dimezzate rispetto al 2016

Tornado - Catastrofi naturali Imc

Le perdite economiche complessive registrate dal colosso riassicurativo tedesco nel consueto report periodico sono ammontate a 41 miliardi di dollari, contro i 111 miliardi dello scorso anno ed i 102 miliardi della media a dieci anni. Le perdite assicurate sono state pari a 19,5 miliardi di Euro, avvicinandosi al 50% di penetrazione assicurativa

Il gruppo riassicurativo Munich Re ha diffuso un paio di settimane fa il report sulle catastrofi naturali nel primo semestre 2017; le stime del Gruppo mostrano un dato relativo alle perdite economiche globali più che dimezzato rispetto al 2016: 41 miliardi di dollari contro i 111 dei primi sei mesi dell’anno precedente ed i 102 della media a dieci anni.

In conseguente calo (ma con un indice di penetrazione più elevato) anche le perdite assicurate, passate dai 32 miliardi di fine primo semestre 2016 ai 19,5 miliardi al 30 giugno 2017 (29 miliardi di media a dieci anni). Le perdite assicurate si sono quindi avvicinate al 50% di penetrazione assicurativa, soprattutto a seguito della maggiore incidenza dei fenomeni catastrofali naturali derivanti dalla serie di tempeste e di tornado che hanno interessato gli Stati Uniti. Le perdite economiche collegate hanno raggiunto quota 18,5 miliardi di dollari, di cui 13,5 miliardi coperti assicurativamente. Nel 2016 e nella media a dieci anni le statistiche mostrano invece una penetrazione assicurativa di meno di un terzo.

Pesante, ma anche in questo caso inferiore sia rispetto al 2016 che alla media a dieci anni, il tributo in termini di vite umane: 3.200 nel primo semestre 2017 (contro 5.200 vittime nello stesso periodo del 2016 e le 47.000 della media a dieci anni).

Nel corso dei primi sei mesi dell’anno, le perdite economiche più alte sono state causate dalle inondazioni che si sono abbattute in Perù nei mesi di febbraio e marzo, provocando 3,1 miliardi di dollari di danni complessivi (di cui 380 milioni assicurati). Una violenta tempesta che ha imperversato negli Stati Uniti all’inizio di maggio ha invece rappresentato l’evento catastrofale naturale più gravoso a livello assicurativo: 1,8 miliardi di dollari su perdite economiche complessive di 2,2 miliardi.

Anche in Europa, le perdite economiche ed assicurate complessive sono risultate al di sotto della media (5 miliardi e 1,9 miliardi di dollari contro 13,4 miliardi e 4,7 miliardi di dollari). I danni catastrofali naturali in Asia / Pacifico ed Australia, infine, sono ammontati a 9,2 miliardi di dollari (2,1 miliardi di perdite assicurate).

Intermedia Channel


Munich Re – Riepilogo catastrofi naturali nel primo semestre 2017

Articoli correlati
News

DUAL Italia: superati i €100 milioni di premi raccolti

Crescita in doppia cifra per raccolta premi e ricavi DUAL Italia, MGA assicurativa e…
Leggi di più
EsteroNews

Usa: i democratici della commissione Finanze del senato all’attacco delle polizze PPLI

Rappresentano solo uno strumento per eludere il fisco, ha sottolineato un report in questo tipo di…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Nasce AXIO Insurance Broker

La nuova società di brokeraggio romana unisce l’esperienza della famiglia Romano e lo spin off…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.