News

B3i, lanciato un prototipo di blockchain per operazioni di riassicurazione

Blockchain Imc

Il gruppo di quindici compagnie di assicurazione e riassicurazione che hanno aderito all’iniziativa B3i – Blockchain Insurance Industry Initiative – sta lavorando a un distributed ledger comune per le transazioni di riassicurazione, basato sulla tecnologia blockchain.

Per la prima volta il gruppo (attualmente composto da Achmea, Aegon, Ageas, Allianz, Generali, Hannover Re, Liberty Mutual, Munich Re, RGA, SCOR, Sompo Japan Nipponkoa Insurance, Swiss Re, Tokio Marine Holdings, XL Catlin e Zurich Insurance Group) ha presentato pubblicamente una versione beta della soluzione blockchain integrata per il settore assicurativo e riassicurativo. Nel corso della 61a Monte Carlo RVS Conference, sono stati illustrati i dettagli della visione strategica della soluzione, un business case di settore e le prossime fasi del progetto.

“Sono molto emozionato per questo lancio – ha affermato Paul Meeusen di B3i (e responsabile della divisione Finanza e Tesoreria di Swiss Re Global Business Solutions) –. Negli ultimi 4 mesi, un team composto da membri delle società del consorzio B3i ha realizzato un prototipo operativo che copre le funzionalità necessarie a implementare un sistema distribuito per la gestione dei contratti Property Cat XoL. Il passaggio dall’architettura di implementazione a un ambiente pronto e operativo è prossimo. Il team si sta preparando per il perfezionamento del prototipo e la fase di realizzazione, prevista per il 2018”.

Dopo il lancio dell’iniziativa, avvenuto lo scorso anno, i membri dell’alleanza B3i stanno cercando di sfruttare a pieno l’enorme potenziale della blockchain con un unico obiettivo: creare una piattaforma di settore globale ed efficiente dedicato agli attori del mercato per semplificare il trasferimento, la gestione e lo scambio del rischio.

La piattaforma – si legge in una nota – utilizza un’avanza tecnologia DLT (Distributed Ledger Technology) per garantire transazioni sicure, riservate ed efficienti in una rete blockchain. L’obiettivo della piattaforma nel breve termine consiste nella gestione dei contratti di riassicurazione.

Il team B3i ha anche sviluppato un business case di settore per la piattaforma che copre l’intera catena del valore. Le imprese ritengono che sia possibile incrementare la produttività fino al 30%. Sylvain de Crom di B3i (e responsabile del dipartimento Ricerca e Sviluppo di Aegon Blue Square Re) ha aggiunto che tutte le parti coinvolte trarranno benefici da questa gestione efficiente. Questo significa che broker, assicuratori e riassicuratori beneficeranno della diminuzione dei costi amministrativi e potranno offrire tassi e provvigioni più competitivi in futuro.

La fase immediatamente successiva prevede il lancio di un programma di beta test di mercato del prototipo, a partire dal prossimo mese di ottobre. Tutti gli operatori del settore (assicuratori, broker, riassicuratori) sono invitati a prendere parte al programma.

Gli attuali membri di B3i e i nuovi partecipanti potranno aderire al test alle stesse condizioni, nell’ambito di un accordo comune. Ai partecipanti sarà garantito l’accesso a un ambiente “sandbox” per simulare la creazione e la conclusione di contratti, con l’invito a restituire i loro feedback e a suggerire modifiche attraverso canali dedicati. Ffino alla fine del 2017, inoltre, tutti i membri potranno partecipare ai workshop di B3i.

“Siamo orgogliosi di partecipare attivamente a questa nuova iniziativa – ha commentato il Group Chief Insurance Officer di Generali, Valter Trevisani. Blockchain è una tecnologia innovativa destinata a rivoluzionare il sistema economico, ma anche a trasformare significativamente il mercato assicurativo. Numerosi sono i vantaggi che anche il nostro settore può trarre dallo scambio sicuro ed efficiente di informazioni. Le nuove tecnologie sono ad esempio in grado di migliorare i processi industriali e ci permettono di offrire servizi assicurativi ancora più efficienti per i nostri clienti. Proseguiremo il nostro percorso di innovazione perché crediamo che sia una leva fondamentale per lo sviluppo della nostra strategia finalizzata a rendere Generali la migliore scelta assicurativa per i nostri clienti”.

“Siamo davvero entusiasti di poter assistere all’implementazione del prototipo che è stato sviluppato – ha aggiunto Paolo Ribotta, Head of Generali Global Corporate & Commercial –. B3i è un’iniziativa chiave nell’ecosistema assicurativo e riassicurativo, che, forte della collaborazione di Mercato e dell’impiego della tecnologia Blockchain, potrebbe contribuire a modernizzare il nostro business, ottimizzare comunicazioni e transazioni, diventando così apripista per opportunità ancora inesplorate. Creare valore per i nostri clienti puntando sull’innovazione è essenziale. I nostri clienti stanno investendo nelle tecnologie distributed ledgers and smart contract con l’obiettivo di creare sinergie end to end, integrazione ed efficienza. Vogliamo continuare a parlare la lingua dei nostri clienti, aiutarli a far crescere il loro business, aggiungendo valore ben oltre la polizza in modo semplice e intelligente”.

L’attuale governance e la composizione di B3i, basata su un accordo tra le 15 società, resteranno invariate fino al 31 dicembre 2017. Attualmente si sta valutando la possibilità di creare, nel 2018, un’organizzazione più stabile nell’ambito di un’entità giuridica, nel 2018. L’obiettivo – prosegue la nota – è sviluppare ulteriormente l’infrastruttura e le procedure per accelerare il processo decisionale, l’acquisizione di talenti e le future capacità di R&S della piattaforma. Gli attuali membri di B3i e i nuovi partecipanti al test saranno coinvolti attivamente e tenuti informati in merito alle opportunità d’investimento presentate da questa fase successiva.

In seguito, ai membri e a tutti coloro che parteciperanno al test, saranno forniti maggiori dettagli sulla futura strategia commerciale e sul piano aziendale sostenibile per B3i.

Intermedia Channel

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

Violenza politica: negli ultimi anni danni per oltre $13 miliardi a carico degli assicuratori

Preoccupato report di Allianz Commercial Per il 2024 i maggiori timori riguardano le elezioni che…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Standard contabili: con Ifrs17 aumentate le passività assicurative e diminuito il patrimonio

Ad un anno dall’avvio del nuovo principio Eiopa ne analizza l’impatto L’authority ha svolto…
Leggi di più
EsteroNews

GB: nel 2023 record di risarcimenti assicurativi per danni causati dal maltempo alle abitazioni

Le compagnie hanno speso £573 milioni, il 36% in più rispetto al 2022 I risarcimento per le…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.