News

Reale Group, solida semestrale 2017

new-building-bertola-reale-group-facciata-corso-siccardi-imc

Reale Mutua ed il suo Gruppo chiudono i primi sei mesi del 2017 con un utile netto di 50,5 milioni di Euro, in leggero calo rispetto al dato dell’analogo periodo 2016 (52,7 milioni), consolidando il proprio posizionamento sul mercato domestico con l’acquisizione delle compagnie italiane del gruppo UNIQA e accrescendo la dimensione internazionale con l’avvio dell’operatività sul mercato cileno

Il CdA della Società Reale Mutua di Assicurazioni ha approvato i risultati della semestrale, a livello sia di compagnia sia di Gruppo, al 30 giugno 2017. Il semestre di Reale Group è stato caratterizzato dall’acquisizione, completata lo scorso maggio, delle imprese italiane del gruppo austriaco UNIQA e dall’inizio dell’operatività, in data 1° giugno, della compagnia sudamericana Reale Chile Seguros. I dati di Gruppo tengono quindi in considerazione anche gli impatti derivanti dalle operazioni citate.

La semestrale consolidata evidenzia un utile netto di pertinenza del Gruppo di 50,5 milioni di Euro, in leggera diminuzione rispetto a quello del primo semestre 2016 (52,7 milioni). Il risultato, spiegano dalla mutua subalpina, integra un primo contributo positivo a Reale Group di 5,5 milioni delle società Uniqa – inerente il secondo trimestre – e in negativo la svalutazione del Fondo Atlante I per ulteriori 18 milioni, totalmente a carico di Reale Mutua.

La raccolta premi complessiva del lavoro diretto del Gruppo cresce del 13,2% rispetto al primo semestre 2016, raggiungendo quota 2,08 mliiardi di Euro, spinta dall’effetto dell’ingresso delle società Uniqa (-0,4% a perimetro costante): in aumento sia la raccolta Vita (+27,1%) sia quella Danni (+7,9%). Senza il contributo delle compagnie italiane di UNIQA, i volumi Vita avrebbero registrato una contrazione del 9,7%, mentre il Danni sarebbe ancora positivo (+3,1%).

Il combined ratio operativo dei rami Danni si attesta al 99,8%, in marginale peggioramento rispetto al 99,4% del giugno 2016.

Il patrimonio netto di pertinenza del Gruppo si conferma consistente, salendo a 2,46 miliardi di Euro dai 2,36 miliardi di fine giugno 201. Il Solvency Ratio, calcolato con formula standard secondo la nuova normativa europea, rimane elevato (206%) anche dopo l’acquisizione delle compagnie di UNIQA.

Per quanto riguarda i risultati di Reale Mutua, i premi del lavoro diretto presentano complessivamente un decremento del 4,3% rispetto al primo semestre 2016 e si attestano poco sopra quota un miliardo di Euro. La raccolta del comparto Vita registra una flessione del 13,5%, da attribuirsi principalmente al proseguimento delle politiche della compagnia di progressiva riduzione della raccolta derivante dai prodotti tradizionali legati alle gestioni separate a favore di quella riferita alle polizze multiramo e unit-linked; il comparto Danni aumenta invece dell’1%, a fronte di una crescita nella componente non-Auto del 4,5% e di una contrazione di quella Auto del 3,7%.

Il combined ratio operativo dei rami Danni si attesta al 99,5%, in deciso miglioramento rispetto al dato del primo semestre 2016 (101,7%). Indicazioni positive anche da patrimonio netto (a 1,94 miliardi di Euro contro 1,9 miliardi) e Solvency Ratio, posizionato al 315% dopo l’applicazione della formula standard.

Reale Mutua chiude con un utile civilistico netto pari a 33,1 milioni di Euro, in calo rispetto ai 47,8 milioni al 30 giugno 2016 a causa soprattutto delle rettifiche di valore della gestione Vita e della già citata svalutazione del Fondo Atlante I.

Passando alle controllate di Reale Group, Italiana Assicurazioni e Reale Seguros Generales mantengono andamenti positivi sui relativi mercati (rispettivamente +2,7% e +6,7%) e risultati netti di 2,7 milioni di Euro (Italiana) e 15,6 milioni (Reale Seguros). Completano il quadro delle realtà assicurative i già anticipati 5,5 milioni di contributo positivo all’utile di Gruppo dato dal secondo trimestre delle tre compagnie UNIQA Assicurazioni, UNIQA Previdenza e UNIQA Life. In pareggio Reale Vida, mentre Banca Reale e Blue Assistance,  la società di servizi del Gruppo, chiudono il semestre con utili di 0,3 milioni di Euro. Reale Immobili, la principale società immobiliare di Gruppo, continua il piano di valorizzazione del patrimonio e contribuisce con un utile semestrale di 10,8 milioni.

«Reale Group chiude un buon primo semestre 2017 con risultati ampiamente positivi e la conferma di una solida capacità di sviluppo redditivo sia in Spagna sia sul mercato domestico, malgrado le difficoltà di crescita del mercato italiano. Si consolida ulteriormente con l’acquisizione di Uniqa in Italia e il lancio di Reale Chile Seguros sul mercato sudamericano – ha dichiarato Luca Filippone, direttore generale di Reale Mutua –. I risultati raggiunti sono la testimonianza di un Gruppo solido e dinamico, preparato agli sviluppi e alle sfide che tecnologia, normative e nuovi comportamenti dei clienti stanno portando nel settore; un Gruppo che continua a investire nell’innovazione per mantenere elevata la propria competitività presente e futura e l’attenzione alla qualità del nostro operato quotidiano verso Soci/Assicurati/Clienti».

Intermedia Channel

Articoli correlati
EsteroNews

Usa: Senato della Florida approva pacchetto da 2 miliardi per le assicurazioni sugli immobili

Lo stanziamento sarà utilizzato per riassicurare i rischi delle compagnie che riducono i…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Cyber insurance: il mercato crescerà dagli $11,5 miliardi del 2022 ai $ 61,2 miliardi del 2032

Secondo l’ultimo report di Future Market Insights a fine decennio un terzo dei premi verrà…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Mercato assicurativo globale in forte crescita nel 2021

Un report di Allianz stima la raccolta premi a € 4200 miliardi (+5,1%) Il ramo vita a 2500…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.