News

AON, la polizza RCP e infortuni per gli avvocati sarà distribuita attraverso la nuova piattaforma One Affinity

Avvocato - Studio legale - Studio professionale Imc

AON, gruppo multinazionale attivo nella consulenza dei rischi e delle risorse umane, nell’intermediazione assicurativa e riassicurativa, ha assistito il Consiglio Nazionale Forense nella realizzazione della gara per l’affidamento dei servizi assicurativi per gli avvocati, definendo le condizioni normative ed economiche necessarie, in vista e nel rispetto dell’imminente entrata in vigore il prossimo 10 novembre dell’obbligo assicurativo per gli avvocati.

Il ministero della Giustizia, ricorda AON in una nota, ha infatti rinviato l’entrata in vigore delle nuove disposizioni normative – inizialmente previste per l’11 ottobre – per permettere agli avvocati di ottemperare all’obbligo di comunicazione degli estremi delle polizze al consiglio dell’Ordine di appartenenza, così come previsto dalla riforma forense (legge 247/2012), “nonché di valutare in modo accurato le diverse soluzioni sul mercato e accertarsi che la polizza sottoscritta includa le condizioni essenziali e i massimali minimi previsti”.

Il Consiglio Nazionale Forense ha siglato una convenzione su scala nazionale con la compagnia assicurativa AIG Europe, che si è aggiudicata la gara per una polizza assicurativa “a condizioni di particolare favore per gli avvocati e gli ordini professionali, a copertura della responsabilità civile professionale e degli infortuni del professionista e dei suoi collaboratori, dipendenti e praticanti, derivanti dall’esercizio della professione forense”.

La polizza messa a gara dal CNF – prosegue la nota – è intermediata e gestita da AON: “oltre a recepire tutti i requisiti stabiliti dal decreto ministeriale del 22 settembre 2016, si caratterizza per essere la prima polizza in Italia a copertura contestuale per la responsabilità civile e per gli infortuni e per avere tra i punti qualificanti la retroattività e l’ultrattività illimitata in caso di cessazione dell’attività, il divieto di recesso da parte dell’Assicuratore in caso di sinistro e la facoltà di reintegro del massimale in caso di sinistro”. La polizza offre inoltre “un regime favorevole per i giovani avvocati, la Cyber liability (ossia una polizza contro la responsabilità derivante da attacchi informatici) e la copertura della responsabilità dell’avvocato dipendente di Ente pubblico per danno erariale”.

Al fine di velocizzare e agevolare l’adeguamento degli avvocati alla normativa, il Consiglio Nazionale Forense ha creato sul suo sito una sezione dedicata alla Rc Professionale avvocati, dalla quale è possibile accedere direttamente al portale Avvocati by One Affinity di AON, “che fornisce ai professionisti informazioni puntuali sulla polizza, approfondimenti e dà la possibilità di richiedere preventivi e sottoscrivere online la copertura scelta in modo semplice e veloce”. Il Gruppo, inoltre, “mette a disposizione un servizio di customer care dedicato agli avvocati per fornire loro informazioni utili, in caso di necessità. Grazie al team di specialisti del Claims Department, viene offerta assistenza qualificata anche nelle fasi di gestione dei sinistri generati da errori commessi durante l’attività professionale”.

“In qualità di broker del Consiglio Nazionale Forense, abbiamo supportato l’Ente nella realizzazione della gara e nella definizione delle condizioni normative ed economiche necessarie all’affidamento dei servizi assicurativi, che fossero rispondenti alle esigenze dei diversi attori coinvolti – ha commentato Giorgio Moroni, responsabile della Specialty Professional Services di AON –. Ormai in quasi tutti i Paesi vige l’obbligo per gli avvocati di assicurarsi e finalmente anche in Italia si è trovata una soluzione che permetta agli avvocati di svolgere l’attività forense con le adeguate tutele. Attraverso il nostro portale One Affinity stipuliamo in media, ogni giorno, circa 300 nuove polizze”.

“A circa due settimane dall’attivazione della piattaforma IT dedicata agli avvocati, il Consiglio Nazionale Forense ha ricevuto tantissime adesioni e ci aspettiamo un picco di richieste in prossimità della scadenza dell’obbligo, il prossimo 10 novembre – ha aggiunto Lucio del Paggio, avvocato e componente del Consiglio Nazionale Forense –. AON si è confermato il giusto partner in un progetto così ambizioso, che vede il Consiglio Nazionale Forense in prima linea per venire incontro alle nuove esigenze degli avvocati, agevolando chi esercita la professione forense ad adeguarsi agli obblighi imposti dal decreto ministeriale del 22 settembre 2016”.

Intermedia Channel

Articoli correlati
EsteroNews

Germania: mercato della pet insurance in forte crescita

Raggiungerà i $2,65 miliardi nel 2030 con una crescita annua del 14,6 per cento secondo un rapporto…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Bermuda: Partner Re registra una perdita di $539 milioni nel primo trimestre 2022

L’utile operativo cresce invece da 42 a 174 milioni di dollari Il riassicuratore vanta un…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Trend: protection-gap salirà a $ 1800 miliardi nel 2025

Secondo un report di PWC l’Asia-Pacifico sarà l’area più insicura del pianeta L’industria…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.