News

Rc Auto, i dati ANIA mostrano tariffe in calo anche nel 2017

Auto (3) imc

Secondo le rilevazioni dell’Associazione delle imprese assicurative, la diminuzione del premio medio delle polizze rinnovate nel corso del 2017 è stata pari al 2,8% (a 356 Euro). Negli ultimi 5 anni il premio medio è sceso del 22%

Il Servizio Attuariato, Statistiche e Analisi Banche Dati ANIA ha reso disponibili i dati relativi all’andamento del premio medio per la copertura Rc Auto per i contratti che sono giunti a rinnovo nel mese di dicembre 2017. All’indagine campionaria ha partecipato una quota di mercato di imprese operanti nel ramo pari circa l’85% in termini di raccolta premi.

L’indagine ha riguardato, oltre al totale dei premi per il ramo RCA, anche quelli relativi alle tre principali tipologie di veicoli (autovetture, motocicli e ciclomotori). Come già avvenuto nelle passate rilevazioni, la statistica è relativa alla sola garanzia Rc Auto – sono pertanto escluse le polizze flotta/assicurate con libro matricola e le polizze temporanee – ed i premi analizzati non includono le imposte e il contributo al Servizio Sanitario Nazionale.

In particolare,  come evidenziato anche dalla tabella sottostante, a dicembre 2017 sono stati rilevati oltre 2,6 milioni di contratti per un incasso premi pari a oltre un miliardo di Euro. Il 76,3% dei contratti ha riguardato il settore della autovetture, il 3,8% quello dei motocicli e l’1,2% quello dei ciclomotori.

Per il totale dei contratti, il premio medio delle polizze rinnovate prima delle tasse è diminuito, tra dicembre 2016 e dicembre 2017, da 389 a 382 Euro; il calo è stato quindi pari a sette Euro in valore assoluto ed all’1,8% in valore percentuale. In particolare, evidenziano dall’ANIA, le autovetture registrano a dicembre 2017 una diminuzione del premio medio in linea con la media del totale dei veicoli (rispetto a dicembre 2016 la riduzione è stata del ‐1,6%), risulta sostanzialmente invariato il premio medio dei motocicli mentre quello dei ciclomotori mostra, in controtendenza, un aumento dell’1,6% (da 171 a 174 Euro).

ANIA - Monitoraggio prezzi Rc Auto - Dicembre 2017 IMC

Nel 2017, anche se in misura inferiore rispetto agli anni precedenti, prosegue quindi la flessione dei premi medi Rc Auto in atto già dalla fine del 2012. Per il totale dei veicoli il premio medio dell’anno ha registrato il seguente andamento:

  • In valore assoluto si è passati dai 456 euro pagati in media nel 2012 a 356 euro nel 2017. In cinque anni il premio medio si è ridotto di 100 Euro; le riduzioni (rispetto all’anno precedente) sono state le seguenti: ‐19 Euro nel 2013, ‐26 nel 2014, ‐25 nel 2015, ‐19 nel 2016 e ‐10 euro nel 2017;
  • In termini percentuali il premio medio si è ridotto del 22% dal 2012 al 2017, con un tasso di riduzione che mostra tuttavia un rallentamento nell’ultimo anno: ‐4,2% nel 2013, ‐6% nel 2014, ‐6,1% nel 2015, ‐4,9% nel 2016 e ‐2,8% nel 2017;
  • Se si confronta la rilevazione del mese di dicembre 2012 con quella del dicembre 2017, il premio medio è sceso di 114 Euro in valore assoluto (da 496 euro a 382 euro) e del 23% in termini percentuali.

Al fine di stimare l’effetto complessivo sulla spesa degli assicurati, l’ANIA ha tenuto conto che le imposte (15,6%) e il contributo al Servizio Sanitario Nazionale (10,5%) pesano nel 2017 mediamente per il 26,1% del premio prima delle tasse, sostanzialmente in linea con il 2016. Dal 2016 al 2017 il premio medio della copertura dopo le tasse è sceso quindi da circa 462 a 449 Euro (circa 13 Euro per veicolo). Tenuto conto che i contratti di assicurazione Rc Auto sono circa 40 milioni, questo calo determinerebbe, qualora si applicasse all’intero portafoglio, una riduzione dei premi pagati (inclusivi delle imposte) di oltre mezzo miliardo di euro.

I risultati dell’analisi, evidenzia infine l’Associazione delle imprese assicurative, vengono confermati anche dalla rilevazione che mensilmente viene effettuata dall’ISTAT (nella tavola sottostante). I dati dell’Istituto segnalano infatti che a partire da settembre 2013 l’indice dei prezzi relativi alle coperture Rc Auto è stato in calo fino a settembre 2016 per poi invertire il segno e risultare in aumento progressivo. A dicembre 2017 la variazione tendenziale dell’indice a 12 mesi era pari all’1,2%, mentre nella media dell’anno 2017 l’indice è aumentato dell’1,4% rispetto al 2016.

ANIA - Monitoraggio prezzi Rc Auto e rilevazione ISTAT - Dicembre 2017 IMC

Intermedia Channel

Articoli correlati
News

L’inflazione non è un rischio importante per gli assicuratori, dice JP Morgan

L’aumento dell’inflazione non solo è gestibile, ma non rappresenta un rischio…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Usa: salta l’accordo da $2,7 miliardi raggiunto da Calpers sui piani long term care

Il 30% dei potenziali beneficiari no ha sottoscritto l’intesa facendo scattare la clausola di…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Climate change: soltanto l’8% degli assicuratori preparati ad affrontarlo

Pubblicata survey di Capgemini-Efma sugli effetti del cambiamento climatico nell’industria delle…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.