News

Itinerari Previdenziali e Progetica, online il simulatore che verifica l’accesso all’APE volontaria

Online - Computer Imc

Lo strumento nasce dalla collaborazione tra Pensioni&Lavoro – portale divulgativo di Itinerari Previdenziali – e la società di consulenza, consentendo di scoprire se sia possibile usufruire dell’anticipo pensionistico e di simulare i possibili effetti economici dell’uscita anticipata dal lavoro, confrontando l’importo della futura rata pensionistica, con o in assenza di ricorso all’APE volontaria

Come funziona l’APE volontaria? Quali requisiti devo possedere per farne richiesta? Ricorrere all’APE volontaria conviene oppure no? Con l’intento di rispondere in modo semplice e veloce a tutte queste domande nasce il Simulatore APE, strumento che permette ai lavoratori che stanno considerando l’uscita anticipata dal lavoro di comprendere se hanno o meno i requisiti utili ad accedere all’APE volontaria (o alle agevolazioni previste dall’APE sociale) e, dunque, di simularne i possibili costi, stimando l’entità del prestito e confrontando gli importi della pensione futura nei due diversi scenari, vale a dire con o senza APE.

Il simulatore è gratuitamente fruibile su Pensioni&Lavoro, il portale enciclopedico con cui Itinerari Previdenziali – ideatore dello strumento insieme a Progetica, società di consulenza specializzata nell’educazione e nella pianificazione finanziaria personale – si propone di avvicinare il grande pubblico ai temi del lavoro e della previdenza. Dalla metà di dicembre, il Simulatore APE è dunque online “con l’obiettivo di aiutare gli utenti a chiarirsi le idee sull’APE volontaria e sulla sua possibile convenienza”.

Come spiega Alberto Brambilla, presidente del Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali, “è del resto pressoché impossibile stabilire in modo univoco” se l’APE volontaria conviene oppure no: «Se il possibile vantaggio per lo Stato, rispetto ad altre proposte di flessibilità in uscita è che non si rendono necessarie coperture finanziarie, se non per agevolazioni su interessi e assicurazioni, per il lavoratore è necessario fare valutazioni connesse alla propria posizione individuale. Indubbiamente, si tratta di un’operazione costosa. Però, se si entra nel meccanismo considerando il provvedimento come “un’opportunità in più” a disposizione dei lavoratori, forse vale la pena di farci un pensierino. Valutando, oltre ai costi, sia le detrazioni fiscali correlate sia il fatto che il prestito non graverà sugli eredi in caso di decesso del lavoratore, perché coperto da assicurazione».

Non è mai troppo tardi per immaginare e pianificare il proprio futuro, sottolinea Andrea Carbone – partner Progetica e responsabile dei modelli di simulazione – “e la pensione non fa eccezione”. Il simulatore APE consente ai pensionandi di valutare diversi scenari: «L’analisi degli effetti economici, unita alla valutazione dei piani di vita individuali, familiari e lavorativi può aiutare a prendere la giusta decisione – evidenzia Carbone –. Il simulatore è un punto di partenza. Al termine del percorso infatti gli utenti vengono invitati ad approfondire il tema, in caso di dubbi, con educatori finanziari e consulenti previdenziali, oppure rivolgendosi al proprio Ente Pensionistico».

«Il nostro obiettivo è da sempre quello di diffondere la cultura previdenziale e finanziaria attraverso iniziative di info-formazione rivolte a tutti i cittadini – spiega inoltre Brambilla – e in questa direzione va anche il Simulatore APE, che si propone di aiutare il pubblico a comprendere il funzionamento e gli obiettivi delle novità legislative più discusse in ambito previdenziale. Per questo, ci auguriamo che il tool e Pensioni&Lavoro possano diventare un sicuro punto di riferimento per quanti sono in cerca di chiarimenti su APE sociale e volontaria».

Intermedia Channel

Articoli correlati
Il MegafonoIn EvidenzaNews

Rc auto: meno reclami se le polizze le vendono gli agenti

Riccardo Sabbatini Se i reclami rappresentano una proxy sulla qualità del servizio assicurativo…
Leggi di più
News

Net Insurance, al via il nuovo piano industriale

Bilanciamento dinamico tra crescita, solidità patrimoniale e remunerazione degli azionisti, le…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Solo il 10% degli italiani utilizza i pagamenti “Buy Now Pay Later”

Nonostante la rapida evoluzione dell’opzione alternativa di pagamento e finanziamento, il modello…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.