News

Gruppo ITAS, indicatori della raccolta premi in forte crescita a gennaio 2018

ITAS - Nuova sede Imc

Grazie alle performance della rete agenziale, la mutua trentina ha registrato volumi in incremento del 14,8% per i rami Danni e del 15,9% per il Vita (fondi pensione)

Il Consiglio di Amministrazione di ITAS Mutua ha esaminato l’andamento della raccolta premi realizzata nel mese di gennaio dal Gruppo.

I premi complessivamente emessi nei rami Danni sono ammontati a 68 milioni di Euro, con una crescita (a termini omogenei) del 14,8%, realizzata “grazie alle ottime performance di tutta la rete agenziale del Gruppo”. I volumi del comparto continuano inoltre ad essere caratterizzati da una elevata qualità, “in linea con quelli che sono gli obiettivi quantitativi e qualitativi stabiliti con il piano industriale 2017/2020”.

Il settore auto, in particolare, ha registrato una crescita dei premi del 21,6%, a fronte di una crescita dei contratti del 14%. Grazie a questo andamento, evidenzia la compagnia, “è stato realizzato per la prima volta dopo alcuni esercizi di continua riduzione un aumento del premio medio”.

Anche gli altri rami hanno registrato ottime performance, registrando una crescita del 9,5%. ITAS conferma quindi anche l’obiettivo “di una crescita equilibrata tra rami Auto e rami non-Auto”.

Per quanto riguarda il comparto Vita, il Gruppo ha segnalato l’andamento della raccolta del fondo pensione Plurifond, che a gennaio ha segnato una crescita dei contributi del 15,9%, portando gli attivi del fondo da 655 milioni a 676 milioni di Euro ed il numero degli iscritti a quasi 62.000.

Anche per quanto riguarda i livelli di raccolta registrati nel comparto previdenziale il Gruppo evidenzia il contributo sia della rete agenziale (+21,4%) che delle reti bancarie convenzionate (+14,2%).

Per quanto riguarda il resto della produzione Vita, ITAS conferma da un lato il positivo andamento delle polizze di puro rischio e dall’altro una crescita contenuta della raccolta netta dei prodotti tradizionali (+14 milioni), “che non riflette ancora gli effetti delle nuove proposte assicurative Vita che il Gruppo proporrà ai propri assicurati” a partire dal prossimo mese di aprile.

Intermedia Channel

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

GB: il mercato della Cyber Insurance si sta aggiustando ma rimane “duro”

I forti aumenti tariffari stanno favorendo l’ingresso di nuovi operatori Nel quarto trimestre…
Leggi di più
EsteroNews

Usa: in Florida gli assicuratori preoccupati più dagli avvocati che dagli uragani

Dei $51 miliardi di risarcimenti pagati dalle compagnie nell’ultimo decennio il 71% è servito a…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Svizzera: inflazione peserà sui premi

La previsione è del Ceo di Helvetia Philipp Gmür L’inflazione, che ha subito…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.