News

Health Italia acquisisce Fingerlinks ed investe in tecnologia e nuovi spazi di lavoro

health-italia-hires

La realtà operante nel campo della sanità integrativa mette in campo un piano di sviluppo complessivo da un milione e mezzo di Euro per l’ampliamento del proprio quartiere generale a Formello (RM), l’acquisizione del 51% della software house ed ulteriori investimenti fino al 2020

Health Italia, realtà operante nel mercato italiano della sanità integrativa, ha reso noto di aver sottoscritto un accordo vincolante per l’acquisizione del 51% delle quote di Fingerlinks (software house che offre servizi e consulenze per lo sviluppo e la realizzazione di soluzioni tecnologiche integrate), ­con l’obiettivo “di aggiungere un ulteriore e fondamentale tassello alla strategia di crescita del Gruppo investendo nelle nuove tecnologie e nella digitalizzazione”. L’atto di cessione delle quote, sottoscritto lo scorso 6 marzo, prevede il completamento del passaggio delle stesse entro il 31 di questo mese.

L’attività di Fingerlinks è incentrata principalmente su applicazioni mobile e IoT, servizi di comunicazione, design, prototipazione e consulenza su user interface e user experience. La società offre inoltre servizi di formazione e training on the job “e sperimenta continuamente sulle nuove tecnologie e sui nuovi linguaggi, sia tecnici che di comunicazione”. Dal 2016 al suo interno è operativa una Business Unit dedicata allo sviluppo di game interattivi in realtà immersiva. Fingerlinks è anche partner tecnologico del progetto Health Point, lanciato da Health Italia attraverso la controllata Health Point Srl: una rete di nuovi servizi territoriali che permette di accedere a diverse prestazioni sanitarie. Per Health Point, Fingerlinks si è impegnata nello sviluppo di un’app dedicata, oltre che nello studio e nell’analisi di protocolli tecnologici e nella realizzazione di una piattaforma di ultima generazione.

Oltre ai due soci fondatori (Fabio Ranieri e Antonio Puledda), Fingerlinks conta oggi su un team di circa venti persone, tra dipendenti diretti, collaboratori freelance e partner tecnici. Nel 2016 la società ha realizzato un fatturato pari a circa 500.000,00 Euro.

Attraverso questa acquisizione, Health Italia entra nel mercato delle nuove tecnologie e dell’information technology; si tratta di un comparto, quello del mercato digitale italiano, che nel 2016 è cresciuto dell’1,8%, superando quota 66 miliardi di Euro. La crescita è proseguita anche nel primo trimestre 2017 stata rapidissima (+2,8%), avvalorando le previsioni di crescita per il triennio 2017-2019 (+2,3% a 67,6 miliardi; + 2,6% a 69,4 miliardi nel 2018 +2,9% a 71,4 miliardi nel 2019 – dati del rapporto Il digitale in Italia 2017, condotto da Assinform in collaborazione con NetConsulting cube e Nextvalue). Il comparto Software e Soluzioni ICT, nello specifico, è cresciuto del 4,8% a 6,26 miliardi.

Si tratta quindi “di un mercato in sensibile sviluppo”, al quale Health Italia ha deciso di partecipare, “consapevole delle grandi potenzialità che potrà offrire”. La scelta di investire in questa operazione nasce infatti dalla volontà societaria “di sviluppare ulteriormente il proprio business su nuove piattaforme tecnologiche, attraverso la valorizzazione di una realtà innovativa come quella di Fingerlinks con l’obiettivo è trasformare la società nel polo tecnologico del Gruppo”.

Il corrispettivo complessivo per l’acquisto del 51% delle quote di Fingerlinks è stato fissato a 204.000 Euro. I soci fondatori Ranieri e Puledda manterranno il restante 49% della società. Health Italia si è impegna a effettuare, con mezzi propri, investimenti volti allo sviluppo dell’attività della software house, per un importo complessivo pari a 450.000 Euro, da effettuarsi entro tre anni.

Health Italia e i fondatori di Fingerlinks hanno inoltre siglato un contratto di opzione che dà la possibilità al Gruppo, entro 36 mesi dalla data della compravendita, di acquisire le restanti quote della società.

“L’ampliamento della struttura aziendale, unitamente all’innesto di una realtà altamente sviluppata nel settore tecnologico come Fingerlinks – ha dichiarato l’amministratore delegato di Health Italia, Massimiliano Alfierici permetterà di raggiungere velocemente gli obiettivi prefissati per il triennio, che prevedono per il 2020 oltre 60 milioni di ricavi con un EBIDTA superiore al 30%, migliorando ulteriormente i nostri processi operativi e rafforzando le sinergie aziendali”.

“Fingerlinks crede fortemente e condivide la vision e la mission di Health Italia – ha commentato Ranieri – e siamo convinti che l’ingresso nel Gruppo rappresenti per noi una opportunità di crescita unica, oltre che una nuova ed entusiasmante sfida”.

Health Italia ha anche comunicato “di aver ulteriormente ampliato lo spazio destinato alle crescenti attività del Gruppo, al fine di integrare al meglio i nuovi servizi”, tramite l’acquisto di un nuovo fabbricato (per un corrispettivo di oltre 824.000 Euro) che andrà ad ampliare il proprio quartier generale a Formello (RM).

Intermedia Channel

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

GB: il mercato della Cyber Insurance si sta aggiustando ma rimane “duro”

I forti aumenti tariffari stanno favorendo l’ingresso di nuovi operatori Nel quarto trimestre…
Leggi di più
EsteroNews

Usa: in Florida gli assicuratori preoccupati più dagli avvocati che dagli uragani

Dei $51 miliardi di risarcimenti pagati dalle compagnie nell’ultimo decennio il 71% è servito a…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Svizzera: inflazione peserà sui premi

La previsione è del Ceo di Helvetia Philipp Gmür L’inflazione, che ha subito…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.