News

Rabobank e FRISS, partnership per ridurre le frodi assicurative

Indagine - Controllo (2) Imc

Rabobank SurePay, startup del gruppo di servizi finanziari olandese Rabobank, ha sottoscritto un accordo di collaborazione con FRISS, fornitore su scala mondiale di soluzioni contro le frodi e il rischio per le compagnie assicurative Danni, per implementare la verifica di nominativo ed IBAN all’interno delle procedure antifrode adottate dalle imprese del settore assicurativo.

La procedura di verifica nome-IBAN, sviluppata da SurePay, consiste in una notifica di sistema che viene inviata quando l’IBAN e il nome del richiedente di servizi non corrispondono alle informazioni bancarie detenute o quando un conto bancario viene chiuso. Da quando Rabobank ha introdotto questa misura nell’autunno del 2017, il numero di transfer scorretti è stato dimezzato ed il numero di frodi relative alla fatturazione si è ridotto del 70%. La procedura è stata recentemente anche da altre istituzioni finanziarie olandesi quali ING, SNS, ASN e Regiobank.

“La verifica del nome-IBAN consente agli assicuratori di controllare le informazioni bancarie prima di pagare un risarcimento danni –  commenta Marcel Rienties, co-fondatore di Rabobank SurePay –. Ciò permette loro di migliorare ulteriormente la verifica dei pagamenti”.

Grazie alla collaborazione con FRISS, la verifica nome-IBAN sarà inserita come misura di controllo aggiuntiva sulla piattaforma utilizzata dalle compagnie assicurative. La piattaforma, sviluppata dalla multinazionale specializzata nella prevenzione e individuazione delle frodi nel settore, è basata sull’intelligenza artificiale ed indica un punteggio di rischio per ogni domanda di polizza assicurativa o risarcimento danni.

“Collegando SurePay alla procedura di approvazione e risarcimento danni implementata dagli assicuratori, FRISS oggi è in grado di identificare le frodi di pagamento a livello di IBAN – ha commentato Philip van Waning, Data Partner Manager presso FRISS –. La verifica è completamente automatizzata e fa risparmiare molto tempo all’assicuratore, evitando che si effettuino pagamenti in casi fraudolenti. La verifica nome-IBAN si affianca organicamente alla missione di FRISS, ovvero sostenere pratiche assicurative oneste”.

Intermedia Channel

Articoli correlati
EsteroNews

Usa: Senato della Florida approva pacchetto da 2 miliardi per le assicurazioni sugli immobili

Lo stanziamento sarà utilizzato per riassicurare i rischi delle compagnie che riducono i…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Cyber insurance: il mercato crescerà dagli $11,5 miliardi del 2022 ai $ 61,2 miliardi del 2032

Secondo l’ultimo report di Future Market Insights a fine decennio un terzo dei premi verrà…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Mercato assicurativo globale in forte crescita nel 2021

Un report di Allianz stima la raccolta premi a € 4200 miliardi (+5,1%) Il ramo vita a 2500…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.