News

Danno biologico, aumentano gli indennizzi in capitale per infortunati sul lavoro e tecnopatici

Medici - Sanità - Stetoscopio Imc

Via libera della Corte dei Conti al decreto ministeriale di approvazione della nuova tabella proposta dall’Inail, che migliora del 40% la prestazione economica che spetta ai lavoratori per i quali sia stata accertata una menomazione dell’integrità psicofisica compresa tra il 6% e il 15%

La Corte dei Conti ha registrato il decreto n. 45 del 23 aprile 2019 con cui il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, visto il parere del ministero dell’Economia e delle Finanze, ha approvato su proposta dell’Inail la nuova tabella di indennizzo del danno biologico in capitale, che aumenta di circa il 40% gli importi erogati ai lavoratori vittime di un infortunio o di una malattia professionale per i quali sia stata accertata una menomazione dell’integrità psicofisica compresa tra il 6% e il 15%.

Assorbite le rivalutazioni straordinarie del 2008 e del 2014. Gli importi dei nuovi indennizzi, in vigore dal primo gennaio di quest’anno, assorbono le due rivalutazioni straordinarie del danno biologico – intervenute a decorrere dal 2008 (nella misura dell’8,68%) e dal 2014 (7,57%) – e la rivalutazione annuale automatica applicata a partire dal primo luglio 2016, sulla base della variazione dell’indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati.

Superata la differenza di genere. Oltre a determinare un netto miglioramento del livello delle prestazioni economiche rispetto alle tabelle precedenti – risalenti al 2000 ed elaborate tenendo conto della gravità della menomazione, dell’età e del sesso – la nuova tabella di indennizzo in capitale, spiegano dall’Istituto, “supera le differenze di genere, equiparando le prestazioni che spettano a uomini e donne, in linea con la giurisprudenza della Corte di Giustizia dell’Unione europea.

Erogazione e tassazione degli importi. Gli indennizzi del danno biologico in capitale sono versati ai lavoratori in un’unica soluzione. Quando la menomazione dell’integrità psicofisica dell’infortunato o tecnopatico è uguale o superiore al 16%, invece, la prestazione economica è erogata in forma di rendita, soggetta a revisione entro dieci anni in caso di rendita da infortunio ed entro quindici in caso di rendita da malattia professionale. Entrambe le tipologie di indennizzo non sono soggette a tassazione Irpef.

Intermedia Channel


Inail – Indennizzo in capitale per la menomazione dell’integrità psicofisica (danno biologico)

Articoli correlati
In EvidenzaIVASSNews

Ivass incontra le Associazioni dei Consumatori per spiegare la nuova disciplina sui prodotti Vita

Ivass preoccupata dalla crescente tendenza delle compagnie a offrire polizze unit linked, senza…
Leggi di più
News

Trend: dimezzata la perdita di navi nell’industria marittima nell’ultimo decennio

Secondo l’ultimo Safety & Shipping Review di AGCS nel 2021 persi 54 battelli contro i 127 del…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

GB: meeting annuale virtuale ai Lloyd’s per il rischio di assalti di attivisti climatici

Tra gli obiettivi dei manifestanti anche altre istituzioni finanziarie della City, tra cui HSBC…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.