News

Coronavirus e rc auto e moto: crescita a doppia cifra per preventivi online in tutta Italia

• Aumento significativo di richieste su Segugio.it: +25,1% anche nella Zona Rossa1 (24 febbraio-1 marzo 2020 rispetto al 2019)

• In controtendenza il mercato auto: – 8,8% di immatricolazioni in Italia (Febbraio 2020)

 

Segugio.it

 

Milano, 9 Marzo 2020 – Il coronavirus sta inevitabilmente modificando anche le abitudini e i comportamenti d’acquisto degli italiani, sia nelle zone territoriali più colpite che, più in generale, su tutto il territorio nazionale. È opportuno chiedersi quali siano i segnali anche per il mercato assicurativo. A tal fine Segugio.it, leader della comparazione nel comparto in Italia, ha condotto un’analisi relativa alla settimana da lunedì 24 Febbraio a Domenica 1 Marzo confrontando i preventivi di assicurazione auto e moto effettuati sul portale con quelli della stessa settimana del 2019. Ne è emerso che a livello nazionale, si registra una crescita a doppia cifra dei preventivi online: in particolare la Zona Rossa – che include ad oggi la Regione Lombardia e altre 14 province – mostra una crescita del 25,1%, addirittura superiore alla stessa media nazionale.

 

Emanuele Anzaghi_Segugio.it

Emanuele Anzaghi, Vicepresidente di Segugio.it.

 

“L’incremento dei volumi di preventivi che registriamo sul sito è un diretto riflesso dei vincoli alla socialità che il contenimento del coronavirus impone”   – commenta Emanuele Anzaghi, Vicepresidente di Segugio.it.

La possibilità di confrontare e acquistare online la polizza di assicurazione, che è di fatto un prodotto dematerializzato, rassicura i consumatori e li spinge ad utilizzare maggiormente internet al posto dei canali fisici, trend che è ancora più evidente nelle aree più colpite dal virus”.

 

 

Meno rassicurante lo scenario per il mercato dell’auto che sta invece subendo importanti contraccolpi legati alla diffusione del virus: in Febbraio 2020 si registra un calo delle immatricolazioni in Italia dell’8,8%, calo che si è inasprito negli ultimi giorni del mese, parallelamente all’entrata in vigore delle misure di contenimento del contagio. Le aspettative per le prossime settimane sono di un’ulteriore contrazione: l’inchiesta congiunturale del Centro Studi Promoter evidenzia che a fine Febbraio il 79% dei concessionari auto ha registrato un calo di affluenze nei saloni e il 75% un basso livello di ordini. Il contesto internazionale delinea un quadro ancora più preoccupante: nella prima metà di Febbraio il calo delle immatricolazioni in Cina è stato del 92%, e la manifattura cinese di componentistica auto è sostanzialmente paralizzata, mettendo a rischio la filiera produttiva a livello globale.

Articoli correlati
EsteroNews

Argentina: torna il controllo dei prezzi sull’assicurazione sanitaria

Quest’anno, gli aumenti medi hanno raggiunto 165%, triplicando il 51% accumulato nell’indice…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Catastrofi naturali: primo trimestre 2024 benigno, dice Gallagher Re

Perdite assicurative stimate in $20 miliardi rispetto ai $33 miliardi dello scorso anno Il…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Trend: assicuratori ottimisti sull’impatto dell’intelligenza artificiale

Report di Capgemini segnala che in maggioranza i manager del settore ritengono  l’AI migliorativa…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.