News

La Vaudoise Assicurazioni opta per il telelavoro al fine di proteggere collaboratori e clienti

Logo vaudoise rettangolo

Losanna, 16.03.2020 – In considerazione dell’attuale situaziona sanitaria in Svizzera, la Vaudoise ha deciso, a titolo precauzionale, di chiudere provvisoriamente al pubblico l’accesso alla sede principale e alle agenzia, e di optare da stasera per il telelavoro per la quasi totalità delle sue collaboratrici e dei suoi collaboratori, i quali ormai da anni dispongono di un computer portatile. Il servizio alla clientela sarà assicurato al telefono e per posta elettronica alle consuete coordinate.
Per rispondere alla sfida posta dal coronavirus e partecipare alla lotta collettiva alla sua diffusione, la Vaudoise ha deciso di optare per il telelavoro, fatte salve alcune funzioni che esigono la presenza sul posto, nel rispetto beninteso delle istruzioni dell’UFSP. La Vaudoise aveva del resto autorizzato a lavorare da casa sin da oggi i suoi dipendenti con figli che non potevano essere affidati a persone che non siano a rischio secondo la definizione dell’UFSP. Tutti i collaboratori dispongono di un computer portatile e non dovrebbero pertanto avere problemi in tal senso. Sono altresì in corso interventi sul posto di lavoro per l’installazione di schermi supplementari.

Articoli correlati
In EvidenzaNews

Fiducia nella previdenza complementare anche ai tempi del Coronavirus

La Presidente di Pensplan Laura Costa spiega: “La previdenza complementare è una forma di…
Leggi di più
In EvidenzaNewsSenza categoria

Politica di distribuzione dei dividendi relativi all'esercizio del 2019

Bologna, 2 aprile 2020 – Il Consiglio di Amministrazione di Unipol Gruppo S.p.A., riunitosi in…
Leggi di più
Associazioni di CategoriaNews

La sede del Gruppo Unipol, "Porta Europa" a Bologna, si illumina d'Italia

Un gesto simbolico per rafforzare, in questo momento di grande emergenza per il nostro Paese, la…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *