FormazioneIn EvidenzaNews

Webinar ANIA e BTG Legal

Il prossimo 11 giugno (dalle ore 15:00 alle ore 16:15), l’Ania ha organizzato un webinar sul tema delle coperture cyber offerte dal mercato internazionale nel settore dello shipping ed in particolare della grande nautica da diporto.
La coordinatrice dell’evento è Cristina Castellini, responsabile trasporti e aeronautica dell’Ania.
Invitato a partecipare è lo Studio Legale BTG Legal, studio specializzato nel settore insurance. In particolare, Alberto Batini, Senior Partner parlerà di “Gaps assicurativi nella copertura dei rischi cyber marine applicati alla grande nautica da diporto”, mentre Giorgio Grasso, anche lui Senior Partner di Btg Legal, e docente per Intermedia Channel di tematiche assicurative, svolgerà una “Panoramica di alcune clausole del mercato cyber insurance che stanno facendo discutere”. 
Alberto Batini, esperto a livello mondiale di shipping insurance, chiarisce che “Già da alcuni anni, il settore marittimo sta prendendo consapevolezza dei cyber risks in campo marittimo, tuttavia la comprensione delle minacce cyber da parte di ciascun armatore che abbia accesso ai sistemi informatici sarà fondamentale quanto l’individuazione dei rischi e lo sviluppo di piani per la necessaria mitigazione. Tuttavia, mentre per altri trasporti si possono già contare valide soluzioni assicurative,  il settore dello shipping si è messo in una posizione di difesa prevedendo generalmente una Cyber Attack Exclusion Clause (o Cl. 380 nelle polizze Corpi). Adesso, i tempi sembrano maturi per aprire nuovi tavoli di confronto per la copertura dei marine cyber risk ed a livello internazionale si contano gia’ numerosi prodotti standalone. Per questo parleremo delle coperture esistenti sul mercato globale ed un tavolo di discussione con gli operatori del settore”. 
Giorgio Grasso, Leader del Cyber Team del network internazionale di studi specializzati in ambito assicurativo Global Insurance Law Connect (www.globalinsurancelaw.com) ci ricorda che  “La polizza cyber è un prodotto sicuramente complesso, alcune volte difficilmente comprensibile anche per gli intermediari che devono, poi, spiegare il prodotto ai clienti. Lavoriamo assiduamente come consulenti per semplificare i contratti ed adattarli alle evoluzioni tecnologiche e al cambiamento organizzativo del lavoro: si pensi ad esempio alle modifiche che ci hanno richiesto gli assicuratori nel periodo Covid per includere espressamente la policy del BYOD nella definizione di Sistema Informatico dell’assicurato. Il successo della polizza non risiede solo nella completezza delle coperture (e servizi) offerti ma anche nella sua comprensibilità”.

Alla fine della sessione, sarà previsto uno spazio anche per le domande. Per info clicca qui  https://www.ania.it/-/cyber-insurance-nel-diporto o [email protected]

Foto in copertina : Giorgio Grasso e Alberto Batini

Articoli correlati
EsteroNews

Giappone: AM Best alza l’outlook del mercato vita

Positive previsioni anche nella travel insurance con raccolta premi in aumento da 578 a 1.296…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

USA: paese vulnerabile a cyber attacchi catastrofici

Il GAO raccomanda un migliore coordinamento tra il mercato assicurativo ed il TRIP, il programma…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Cyber: riscatto medio pagato negli attacchi ransomware quintuplicato in un anno

Secondo l’indagine di Sophos le imprese hanno pagato in media $812 mila nel 2021 Il 66% delle…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.